Gravidanza, ecco come curare il seno

PISA – La gravidanza è uno di quei periodi che, seppur meraviglioso, sconvolge il corpo di ogni donna.

Il cambiamento più evidente avviene a livello addominale, della pancia, che dovendo ospitare il bambino cresce considerevolmente durante i nove mesi. Proprio per questo, fin dalle prime settimane, è consigliabile utilizzare delle creme specifiche che aiutino la pelle ad essere più elastica e prevengano le odiate smagliature. Forse molte donne non ci hanno mai pensato, ma anche il seno subisce tantissimi cambiamenti durante la gravidanza, in condizioni normali può aumentare di una o anche due taglie. Le mammelle infatti si stanno preparando per quello che sarà il loro compito principale una volta che sarà nato il bambino: l’allattamento. Questi cambiamenti avvengono fin dalle prime settimane, le areole si scuriscono, le mammelle si inturgidiscono e il capezzolo diventa più sensibile, e proprio per questo va curato fin da subito.

La cura del seno prima del parto

E’ quindi importante curare il seno fin da subito, e lo si può fare sia con esercizi fisici per migliorarne il tono muscolare che con una dieta ricca di verdure. Per quanto riguarda gli esercizi, ce ne sono alcuni che sono molto semplici e non richiedono un’attrezzatura particolare. Tra i più conosciuti segnaliamo di tenere uniti i palmi all’altezza dello sterno e alzare i gomiti, spingendo le mani l’una contro l’altra. Un altro esercizio semplice ma efficace consiste nel distendere le braccia e praticare un ampio movimento a forbice. Tutti gli esercizi devono essere alternati e ripetuti almeno 10 volte. Anche l’alimentazione aiuta a prevenire le smagliature, e nello specifico l’assunzione di vitamina A e C che possono trovarsi negli agrumi, negli spinaci, nei peperoni e persino nel prezzemolo. Ricordiamo comunque che per tutto il periodo della gravidanza è bene avere un alimentazione sana e ben calibrata. Anche la pulizia e l’idratazione del seno sono molto importanti. Lavateli quotidianamente con prodotti naturali e saponi neutri, e poi idratateli con un po’ di olio di mandorle dolci, in alternativa potrete usare anche il burro di karité.

La cura del seno dopo il parto

Una volta che sarà nato il bambino, bisognerà avere ancor più cura del proprio seno. E’ possibile utilizzare prodotti cosmetici a base di collagene in grado di mantenerlo sodo, ma è molto importante anche scegliere il reggiseno giusto: deve essere comodo e nello stesso tempo sostenere le mammelle. E’ molto importante anche praticare dei massaggi che, se eseguiti bene, stimoleranno la circolazione e favoriranno l’assorbimento dei prodotti cosmetici. E’ da tener presente che aldilà dell’allattamento, dopo il parto il seno inevitabilmente perderà elasticità: è quindi bene continuare a fare gli esercizi di cui parlavamo sopra. Abbiate un po’ di pazienza e vedrete che nei mesi a seguire il vostro seno ritroverà la sua forma originaria. Qualora, dopo la gravidanza, il vostro seno non vi piacesse più, ricordatevi che una volta terminato l’allattamento potrete rivolgervi alla chirurgia estetica, che per quanto riguarda il seno è in grado di correggere qualsiasi tipo di difetto e inestetismo. La chirurgia estetica del seno è una pratica alla quale oggi ricorre la maggior parte delle donne. Anche se ormai si tratta di interventi di routine, non bisogna mai sottovalutare l’importanza di subire un’operazione al seno. A tale proposito è consigliabile leggere degli utili approfondimenti sul sito di una clinica di Roma specializzata in chirurgia estetica del seno per assicurarsi un equipe medica capace e seria che utilizzerà solo prodotti di alta qualità per un risultato ottimale. Infine, consultando le descrizioni dettagliate dei vari interventi sarà possibile farsi un’idea più concreta e precisa circa l’operazione alla quale ci si sottoporrà.

La foto è tratta da mammenellarete.nostrofiglio.it

By