Gruppo Sportivo SoleAlto al torneo di Andalo

CALAMBRONE – Alla Fondazione Stella Maris l’attività sportiva sta diventando un pilastro importante per la riabilitazione e l’inclusione sociale dei ragazzi e delle ragazze.

Dopo le numerose partecipazioni ai  tornei estivi, con l’inverno gli sportivi delle sedi di San Miniato e Montalto ripartono per la montagna. Sabato 11 gennaio per il secondo anno consecutivo il Gruppo Sportivo SoleAlto della Fondazione Stella Maris partirà per Andalo con il suo gruppo di atleti e tifosi, tutti provenienti del presidio riabilitativo di Montalto insieme a un piccolo gruppo di ospiti di Casa Verde.

In tutto saranno 20 i pazienti accompagnati da circa 10 operatori tra terapisti occupazionali OSS infermieri, il medico psichiatra, un  educatore e dai due direttori dei due presidi, la dr.ssa Graziella Bertini (Montalto) e la dr.ssa Michela Franceschini (San Miniato).

Parteciperanno anche due familiari che per la seconda volta potranno trascorrere una vacanza in un contesto protetto con il proprio figlio

L’Anpis (Associazione nazionale polisportiva per l’inclusione sociale) é la promotrice di questo importante evento che si protrarrà fino al 17 gennaio, sostenuta dal Comune di Andalo che coinvolge ormai da tanti anni circa 300 pazienti da tutta Italia. Si tratta infatti del torneo nazionale di volley e neve con la possibilità per tutti di sciare. “O quantomeno di provare a salire sugli sci – spiega la dr.ssa Bertini che  anche vicepresidente nazionale ANPIS – accompagnati dai maestri che ormai hanno imparato come rassicurare i nostri fragili ragazzi”..

Le serate in albergo presso l’hotel Andalo presentano un programma di musica, balli, karaoke e tanta voglia di stare insieme bene. 

Nella foto sopra uno scatto ad alcuni atleti del GS SoleAlto con la drssa Graziella Bertini

By