Guardia di Finanza, tre arresti per droga all’aeroporto

PISA – Nei giorni scorsi, presso l’aeroporto “G. Galilei”, la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Pisa, hanno tratto in arresto tre cittadini italiani provenienti da Fez (Marocco), trovati in possesso di 2,500 kg circa di hashish.

Ancora una volta a cadere nella fitta rete dei controlli posti in essere dalle Fiamme Gialle nell’area aeroportuale sono stati tre “corrieri” c.d. “ovulatori”.

Il tutto è avvenuto all’interno della sala arrivi internazionali dello scalo ove, nel corso delle operazioni di polizia doganale, i militari insospettiti dall’atteggiamento dei tre uomini che tradiva inquietudine e nervosismo, non si sono lasciati convincere dalle contraddittorie ed incerte affermazioni rese circa il viaggio appena concluso e la loro breve permanenza in Marocco.

In virtù del contesto quindi delineatosi, non escludendo l’ipotesi che i passeggeri potessero occultare sostanze stupefacenti, i militari della Guardia di Finanza hanno approfondito i controlli già in atto che, grazie anche ai successivi esami radiologici effettuati presso la locale struttura ospedaliera, come disposto dalla Dr.ssa Rizzo – Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Pisa -, che assumeva la direzione delle attività, davano esito positivo confermando l’esistenza di corpi estranei all’interno dei loro addomi, per complessivi nr. 395 ovuli contenenti un quantitativo pari ad oltre due chili di hashish.

Fonte: Guardia di Finanza

20130621-111857.jpg

You may also like

By