Gubbio-Pisa. il commento del match, il Pisa si sveglia troppo tardi

PISA – Il Pisa esce sconfitto dal “Pietro Barbetti”, facebndo un passo indietro rispetto alle altre prestazioni. 2-1 a favore del Gubbio con un Pisa convincente solo nella parte finale quando la squadra di Pane sotto di o-2 per le reti di Galabinov e Saendreani è riuscita ad accorciare le distanze con il rigore di Capitan Favasuli

Pisa in completo giallo con calzoncini neri come ad Andria, Gubbio in maglia rossoblù, con pantaloncini blu. Sepe sfoggia una maglia bianca con strscia obliqua nerazzurra. Prima del match un minuto di silenzio per ricordare la scomparsa di Arrigo Gattai ex presidente del Coni

Il primo tempo. Ritmi subito alti.  Dopo 1′ si fa male alla testa per uno scontro di gioco. Al 2′ Gubbio subito pericoloso su una punizione da destra di Radi, colpo di testa di Galabinov di poco a lato. Al 6′ Perez va giù in area umbra. Tutto regolare per l’arbitro. All’8′ il Gubbio passa in vantaggio. Fallo di masno in area di Sbraga. E’ rigore per il Gubbio e ammonizione per Sbraga con Galabinov (10′) che trasforma spiazzando Sepe.  Il Pisa accusa il colpo ma Perez (14′) servito da Tulli in area impegna Venturi a terra. Al 15′ c’è l’ammonizione anche per Radi. Al 17′ il Gubbio va vicino al raddoppio con Caccavallo che di sinistro impegna Sepe che mette in angolo. Al 19′ ci prova Tulli in un buon momento per il Pisa, che la formazione non sfrutta, ma Venturi blocca a terra. Al 21′ Perez va ancora giù in area umbra. Questa volta l’arbitro decide per l’ammonizione per simulazione per l’attaccante nerazzurro che con questo giallo va in diffida. E’ un Pisa tonico, ma è ancora il Gubbio che sfiora con Galabinov il raddoppio con un colpo di testa ravvicinato che Sepe è attento a bloccare. Sul finire del primo tempo (42′) viene ammonito anche Mingazzini reo di aver commesso fallo su Galabinov, il quale in un finale rovente si becca il giallo così come Favasuli dopo un faccia a faccia tutt’altro che amichevole. Il primo tempo dopo un minuto di recupero si chiude sull’1-0 per gli umbri.

Il secondo tempo. Le due squadre tornano sul terreno di gioco nella ripresa senza alcuna variazione nelle formazioni iniziali. Al 1′ è subito il Gubbio a farsi pericoloso con Caccavallo che di sinistro impegna Sepe a terra.  Il Pisa si fa vedere al 4′ con un traversone dalla sinistra di Benedetti, ma Venturi esce e blocca anticipando l’intervento aereo di Perez. Al 16′ il primo cambio per il Pisa. Dentro Gatto per Fondi. Il giocatore di proprietà dell’Atalanta dà vivacità al gioco nerazzurro. Al 21′ Tulli costringe Venturi ad una grande parata in angolo. Dal corner ci prova Mingazzini dal limite, il suo tiro è respinto dalla difesa del Gubbio che si difende con sette uomini dietro la linea della palla. Allora mister Coppola corre ai ripari: dentro Semeraro, fuori Scardina e Gubbio che si copre. Mister Pane gioca anche la carta Scappini con il Pisa che si posiziona con il 4-2-4. Ma al 29′ dopo un perfetto contropiede iniziato da Boisfer, palla per Galabinov che serve nel corridoio Sandreani che davanti a Sepe non sbaglia: 2-0. Ma il Pisa ha un sussulto al 30′. Cross di Tulli da destra, fallo di mano in area umbra, l’arbitro assegna il rigore , ma il guardalinee dice di no e l’arbitro concede il corner facendo dietrofront. Ma giustizia è fatta qualche minuto dopo quando Cifelli concede il rigore per un altro fallo di mano. Favvasuli trasforma (34′) il 2-1. Sulle ali dell’entusiasmo Gatto impegna severamente Venturi lanciato da Mingazzini (36′). Mister Pane al 39′ gioca la carta Rizzo che rileva Tulli. Per il Gubbio dentro Guerri e fuori Grea. Il Pisa ha la grande occasione per pareggiare. Perez conquista un corner. Gatto si incarica della battuta, palla a centro area che arriva a Buscè che calcia però fuori. Il Pisa esce sconfitto.

You may also like

By