Guerriero Pisano: ecco i premiati. Venerdì 28 Luglìo la cerimonia di premiazione

PISA – Presentata mercoledì, presso la Casa Editrice ETS in Piazza Carrara, la XVI Edizione del Premio Le Baleari – “Il Guerriero Pisano“, la cui cerimonia, come da diversi anni a questa parte, si svolgerà sul litorale di Marina di Pisa, in Piazza delle Baleari, appunto, domani venerdì 28 luglio.

di Giovanni Manenti 

Cerimonia che, come di consueto, si aprirà con la consegna dei Premi – sei assegnati dalla specifica Giuria preposta e due su insindacabile giudizio del Sindaco Marco Filippeschi – ai quali si uniranno tre riconoscimenti, al termine della quale avrà luogo la consueta rievocazione dell’impresa delle Isole Baleari compiuta dai Pisani tra il 1113 ed il 1115, con costumi d’epoca, tra cui quello della Regina musulmana fatta prigioniera e che, come tradizione, giungerà nella Piazza provenendo dal mare.

Al riguardo, l’assessore alle manifestazioni storiche Federico Eligi, ha tenuto a sottolineare “la propria soddisfazione per l’importanza e la crescita del Premio, la cui consegna sino a pochi anni fa avveniva durante una cerimonia avente luogo nella Sala delle Baleari di Palazzo Gambacorti, e che ora è viceversa legato ad una Manifestazione Storica inserita nel periodo estivo al fine di dare maggior risalto al litorale, utilissimo veicolo per far conoscere la Storia della Pisa Repubblicana non solo ai turisti, ma anche ai pisani di più giovane generazione, nell’ottica di un connubio tra cultura e tradizione”. “Sono altresì contento”, conclude Eligi, “che siano stati assegnati meritati riconoscimenti all’attività di due Società sportive che si sono distinte nella passata stagione agonistica, così come sono altrettanto felice che sia stata accolta la mia proposta di premiare la Parte di Tramontana quale vincitrice della scorsa Edizione del Gioco del Ponte, una tradizione, quest’ultima, che mi auguro venga confermata in futuro”.

Prendendo la parola, l’Ing. Michele Aiello rileva come “la Cerimonia per la consegna del “Guerriero Pisano” che avviene a Marina di Pisa, faccia parte del progetto di revisione e rivisitazione delle Manifestazioni Storiche, come è avvenuto per la Luminaria, il Gioco del Ponte ed il capodanno Pisano, i quali hanno cambiato radicalmente volto rispetto a come erano strutturate in passato, mentre, nello specifico della rievocazione storica, la stessa è stata reinterpretata sulla base delle documentazioni in nostro possesso, ricordando come la Regina musulmana catturata fosse giunta a Pisa credendo il proprio figlio morto e che, essendosi la stessa dimostrata comprensiva verso i guerrieri pisani fatti prigionieri durante l’assedio all’Isola di Maiorca, sia stata trattata con il dovuto riguardo per la sua condizione regale una volta giunta nella nostra città, consapevoli di aver saputo creare uno spettacolo di largo interesse per tutti coloro che vorranno assistervi”.

In conclusione, ecco l’elenco dei sei premiati, così come scelti dalla Giuria del Premio, presieduta. come di consueto, da Alessandro Cesarotti:

– Vigili del Fuoco di Pisa, per la brillante opera svolta a favore delle zone terremotate; – Enzo Meucci, Presidente della Lega Navale Italiana, Sezione di Pisa; – Avv. Giuseppe Toscano, Presidente della Fondazione Teatro Verdi di Pisa; – Dr. Mario Chiaverini, scrittore e fondatore della casa Editrice MARICH che si prefigge di ricercare e divulgare la storia di Pisa nei fatti ed eventi che la resero grande e gloriosa nel Medio Evo; – Andrea Serfogli, Assessore al Bilancio e Tributi del Comune di Pisa e l’Ing. Michele Aiello, Dirigente del Comune di Pisa.

I due Premi Speciali, conferiti dal Sindaco di Pisa, Marco Filippeschi, vanno a:

– Società Polisportiva TURRIS di Pisa, per i suoi 70 anni di attività nella Pallavolo e che ha quest’anno conseguito la Promozione in B con la squadra maschile, ed al CUS PISA Hockey Femminile, laureatosi Campione d’Italia su prato nella passata stagione.

Tre riconoscimenti, vengono infine assegnati a:

– Parte di Tramontana del Gioco del Ponte, per la vittoria conseguita nella recente edizione della manifestazione; alla “Associazione Cento”, per l’attività svolta di raccolta materiale storico relativo alla Società del Pisa Calcio da presentare quanto prima in un apposito Museo in corso di allestimento, ed al pilota automobilistico Roberto Lacorte, che ha partecipato nel giugno scorso alla prestigiosa “24 Ore di Le Mans”.

Riteniamo, pertanto, che anche quest’anno, quello della cerimonia della consegna dei premi, nonché la successiva rievocazione storica, siano degli appuntamenti ai quali sarebbe quasi un delitto rinunciare.

By