I 2 Mister Camplone: “Meriti al Pontedera, una delle poche che sà giocare al calcio”. Indiani: “Abbiamo dato tanto, non ho nulla da rimproverare ai ragazzi”

PONTEDERA – Soddisfazione contenuta per il tecnico del Perugia Camplone che con questo successo che regala ai suoi ragazzi la sesta vittoria in sette partite, consolidando la prima posizione in classifica.

Paolo Indiani mister del Pontedera
Paolo Indiani mister del Pontedera

“Sapevamo che era una partita difficile – esordisce Camplone – perchè affrontavamo una squadra giovane con entusiamo e una delle poche formazioni che sà giocare a calcio in questa categoria. Il Pontedera è squadra di qualità e ci ha messo in grandi difficoltà, abbiamo avuto la meglio grazie alla nostra maggiore esperienza. Oggi siamo stati tatticamente perfetti e dopo il meritato vantaggio abbiamo concesso davvero poco. Loro giocano di prima palla a terra e se a livello mentale molli o sbagli qualcosa sul piano tattico, ti castigano”.

Paolo Indiani è l’ultimo a presentarsi ma pur non nascondendo la delusione, fa’ intendere che ai suoi ragazzi non ha nulla da rimproverare: “Abbiamo dato tutto ma quando contro queste squadre si commettono degli errori per ingenuità o inesperienza si pagano a caro prezzo. Peccato perchè il primo tempo era in grande equilibrio ma dopo il vantaggio tutto é diventato più difficile, non abbiamo niente da rimproverarci. Loro sono una squadra davvero solida e non ci hanno mai permesso di fare il nostro gioco. Da questo punto di vista sono stati superiori anche al Lecce e all’Aquila dove comunque avevamo creato molto. Avrei firmato per una prestazione del genere, ma mentre prima girava tutto bene ora gira tutto storto. Sono davvero soddisfatto di quello che stiamo facendo ma spero nelle gare contro Gubbio e Barletta di portare via dei punti”.

By