I Cantieri Navali Leopard su affidano a due superyacht per la ripartenza in grande stile

PISA – È affidato a due spettacolari superyacht il ritorno in grande stile di un evocativo brand toscano, I Cantieri Navali Leopard, che, guidati da un team di imprenditori italiani da sempre attivi nel settore, presenta al mercato il nuovo e ambizioso progetto industriale: due superyacht, appunto, rispettivamente
di 40 e 50 metri.

Saranno costruiti a Pisa su progetti firmati rispettivamente da Enrico Gobbi (Team for design) e da Paolo Giordano (PGYD), due designer di fama, incaricati dalla proprietà del Cantiere di creare i due nuovi modelli che segneranno la nautica con un nuovo stile, tra memoria e futuro, una storia di innovazione tecnica e di design insita nel dna del brand. Tre sono i punti di forza. I Cantieri Navali Leopard fondano la loro identità su un notevole bagaglio di conoscenze tecniche e commerciali nel mondo dei super yacht, lo spirito imprenditoriale dei professionisti alla guida del progetto e la posizione
strategica nell’area pisana dedicata alla super nautica, i Navicelli.


UNA VASTA GAMMA DI OLTRE 20 MODELLI

La sede produttiva dei Cantieri Navali Leopard ai Navicelli si estende su un’area di 5.000 metri quadrati coperti e di 7.500 metri quadrati di piazzali che sono dotati di travel-lift e di darsena privata, perfettamente idonei per costruire e commercializzare imbarcazioni e navi da diporto fino a 55 metri di lunghezza e offrire rimessaggio e service. Da ricordare che, oltre al brand Leopard, la società produce le linee Evolution ed Open Sport by Leopard, e detiene i brand AP, Gabbianella, Tripesce, capaci di coprire una gamma di oltre 20 modelli per rispondere alle molteplici e variegate esigenze e funzioni sia del
diporto nautico sia delle barche da lavoro.

UN TEAM DI COLLABORATORI COMPETENTI E AMBIZIOSI

Alla guida della società ci sono il Presidente Michele Parini e il CEO Alessandro Miele, due imprenditori di
lunga esperienza nello yachting, che hanno deciso, insieme a un team di collaboratori competenti e ambiziosi, di avviare e affrontare questa nuova sfida con lo scopo di collocare il brand del “Leopardo” al rango che gli spetta nella grande nautica internazionale.

By