I Cobas: “Quanto costa il Giugno Pisano e la Luminara?”

PISA – Buona parte dei dipendenti comunali hanno deciso di non fare, ad oggi, straordinari per la Luminara, hanno affidato al sindaco e ai Consiglieri una lunga lettera ove spiegano le loro ragioni mettendo in discussione l’operato dell’assessore Eligi e del dirigente delle manifestazioni storiche e invocando una gestione diversa delle attività, ovviamente diretta dal Comune.

Per tutta risposta è stata bandita una gara (andata deserta come altre…perchè??) poi hanno affidato a due aziende il montaggio e smontaggio della biancheria lasciando pochi dipendenti comunali nel ruolo di falegnami. Sarebbe importante capire quale sia il costo della Luminara e non solo frazionando le spese in tanti capitoli ma sommando tutti i costi , inclusi quelli del personale tecnico e amministrativo Sarebbe poi utile

20140609-191916.jpg

capire se nonostante la esternalizzazione del servizio, il dirigente personale ha assegnato lo stesso numero di ore di straordinario, capirne la ragione e l’utilizzo che se ne farà. Sempre nella trasferta di Genova, Pisa è andata con due dipendenti mentre gli altri Comuni avevano personale adeguato alle reali necessità (pare che dipendenti comunali di Genova siano andati a scaricare il camion pisano preso a noleggio), sarebbe bene capire se risparmiando per gli operai si è risparmiato anche su tutte le altri voci, incluso il soggiorno di dirigenti e politici Ci sono poi numerosi altri servizi (dal gioco del ponte al palio, senza dimenticare Marenia) la gestione dei quali è oscura anche agli addetti ai lavori nonchè al sindacato comunale che è stato tenuto all’oscuro di tutte queste operazioni. Ironia della sorte, l’assessore alle manifestazioni storiche, è anche assessore al eprsonale, uno dei tanti conflitti di interesse che sarebbe bene rimuovere da parte di una amministrazione comunale che ogni giorno parla di trasparenza e legalità.

Fonte: Antonio Conti per i Cobas Pubblico Impiego

 

By