I Cobas sul Decreto Milleprorohe: solo una farsa

PISA – I Cobas di Pisa intervengono sul tema del De4rcetoi Milleproroghe emanato dal Governo: “Il decreto Milleproroghe serve solo a coprire i debiti accumulati dalla città di Roma nella gestione Alemanno e Rutelli ma interviene , e in modo assolutamente inadeguato, in materia di sfratti concedendo una proroga di sei mesi a una minima parte degli sfrattati. Il governo blocca gli sfratti per le famiglie con reddito inferiore a 21 mila euro quando la soglia precedente era di 27 mila, per le famiglie con malati terminali  e invalidità del 66% riconosciuta, per chi abita nei capoluoghi di provincia e nei comuni limitrofi con popolazione superiore ai 10 mila abitanti. Ma gli sfratti colpiscono ormai anche i piccoli comuni. Con questo nuovo tetto non sarebbero state salvate centinaia delle 1300 famiglie che hanno beneficiato della precedente proroga per non parlare poi della mancata concessione alla richiesta di sospendere gli sfratti per morosità incolpevole visto che perdono casa famiglie le cui fonti di reddito (pensioni, salari) sono venute meno per la crisi rendendo impossibile il pagamento degli affitti e delle stesse bollette. Più del 90% degli sfratti al momento in esecuzione sono per morosita’ incolpevole, i dati sono fermi al 2010 quando su 65 mila sfratti oltre 56 mila (dati de Il sole 24 oRE)  erano causati dal mancato pagamento degli affitti. Ma in questi 3 anni la situazione è decisamente peggiorata e il Governo invece di accordare misure adeguate alla crisi emana un decreto che restringe il numero degli sfrattati che beneficeranno del blocco, il tutto per accontentare le lobby del cemento e della confedilizia”.

By