I lavoratori della Piaggio incrociano le braccia

PISA – Prosegue anche martedì 17 marzo, lo sciopero dei lavoratori Piaggio, che incroceranno le braccia per l’intera giornata.

I lavoratori Piaggio dimostrano ancora una volta grande coraggio contro la prepotenza dell’azienda, che si ostina a non fermare la produzione concedendo misure di protezione per gli operai completamente insufficienti“.

Questo il commento del Segretario provinciale del PC pisano Francesco Sale, che prosegue: “Noi appoggiamo completamente le istanze dei lavoratori Piaggio e la loro lotta. A una settimana dal cosiddetto decreto “Cura Italia” è ormai chiaro chi dovrà pagare il prezzo di questa pandemia del Coronavirus secondo Governo e Confindustria: ancora una volta i lavoratori. Noi appoggeremo ogni forma di mobilitazione che i lavoratori Piaggio intenderanno mettere in campo. Basta profitti sulla pelle di chi lavora!“.   

By