I prossimi avversari: la Nocerina, iscritta all’ultimo tuffo

PISA – La Nocerina ha vissuto una travagliata estate, rischiando di essere estromessa dalla Prima divisione. In un primo momento la società campana era stata esclusa per poi essere ammessa dopo la presentazione di una fidejussione bancaria. La squadra comunque ne ha risentito, dal momento che i molossi non sono più la squadra dello scorso anno e difficilmente potranno recitare un ruolo di primissimo piano. In panchina siederà Gaetano Fontana dopo che un altro Gaetano ma Auteri, è passato al Latina in Serie B. Fontana ha militato in A ed in B con le maglie di Padova, Ascoli, Napoli  e Fiorentina solo per citarne alcune. Da tecnico è all’esordio in Prima divisione dopo due stagioni in Serie D nella Santegidiese.  Auteri si è portato  via i pezzi pregiati, dal momento  che l’attaccante Maikol Negro, il centrocampista Alessandro Bruno ed il difensore Marco Baldan sono finiti al Latina. I molossi hanno perso anche il talentuoso attaccante Fabio Mazzeo finito al Perugia. Il nuovo Ds, l’esperto Luigi Pavarese ha comunque portato a casa alcuni calciatori interessanti, come ad esempio il portiere Raffaele Gragnaniello proveniente dall’Aversa Normanna e nativo proprio di Nocera. La Nocerina è riuscita pure ad ingaggiare il centrocampista Franco Lepore, conteso con L’Ascoli e la mezzapunta Giovanni Catanese che arriva in prestito dalla Reggina. Giovane di belle speranze Antonio Palma dall’Atalanta ed elemento prezioso del centrocampo dell’Undera 19.  Dal Lecce è giunto Giancarlo Malcore. Acquisti dal Milan che spedisce in Campania il centrocampista ghanese Edmund Hottor  e l’attaccante boliviano Alex Paz, entrambi giovanissimi. Infine dal Parma il giovane difensore  Sem Kamana, nella scorsa stagione nella Juve Stabia con Piero Braglia.

By