I Riformisti Per Pisa inaugurano la propria sede in Via Palestro alla presenza del Sindaco Marco Filippeschi

PISA – A pochi mesi dalle elezioni i Riformisti Per Pisa hanno inaugurato questa mattina, la propria sede in Via Palestro, 7 alla presenza del primo cittadino Marco Filippeschi.

“Siamo soddisfatti del lavoro che abbiamo sviluppato in questo anno solare con questo partito, ha detto il leader del movimento Federico Eligi, che non è’ una lista civica, ma una vera.e propria forza politica. Siamo riuniti qui perché ci tenevamo a dare solidità e continuità al progetto Riformisti Per Pisa, progetto che era nato a ridosso della competizione elettorale, nonostante ciò in pochi mesi ha avuto una performance importante. Vogliamo salvaguardare la storia laica, riformista e repubblicana della nostra città. Il mio partito, il PSI, ha dato un grande contributo di idee. Se non avessimo fatto questa Unione laica, repubblicana e riformista, sarebbe stato un danno. Molte liste infatti sono sparite. Ognuno in questo progetto ha mantenuto la sua identità ed abbiamo all’interno persone con esperienze nuove e diverse. Da questa esperienza, il mio partito, il PSI, noi scioglie e vuol far sentire tutti a casa. Riguardo alla nostra città vogliamo dare un contributo vero, strategico. Pensiamo alla Pisa dei 200.000 abitanti e quindi che tutti i sei comuni dell’area si mettano intorno ad un tavolo per riflettere su questo progetto del Comune Unico”.

Dopo L’INAUGURAZIONE della sede e le foto di rito, l’attenzione si è’ spostata al Teatro Verdi, dove è’ stato fatto il punto della situazione sulla lista, ma soprattutto su tutto il centrosinistra.

“Un punto di riferimento in pieno centro storico – ha detto il Sindaco Filippeschi – per una forza che alle elezioni ha avuto un ruolo importante per il centrosinistra. Abbiamo molti progetti in cantiere da sviluppare in questi cinque anni e questo e’ un primo buon segno perché la nostra deve essere una coalizione equilibrata. La maggioranza deve essere unita in Consiglio in questi cinque anni, per combattere quello che è’ il partito dei.”no” che è la minoranza che quasi spera che per la nostra città tutto vada male. Basti pensare alla denuncia alla Procura della Repubblica per l’apertura delle mura, che sono state un grande successo che la città’ ha apprezzato. A livello di Consiglio Comunale siamo ripartiti alla grande, proprio ieri abbiamo istituito il tavolo per il litorale. Rispetto all’anno scorso abbiamo speso meno e fatto di più, basti pensare al Giugno Pisano che ha avuto presenze record rispetto agli altri anni. Per continuare a lavorare per fare ancora meglio mi aspetto moltissimo dai Riformisti, che già hanno dato il loro grande contributo”.

Parola a Massimo Balzi che ringrazia tutti gli amici presenti: “Mettere insieme gente di provenienze diverse non è facile. Ringrazio la famiglia Mariani che ci ha dato la nuova sede del partito ed aprire in un momento di crisi come questo no e’ da tutti. Riguardo alla città abbiamo vinto al primo turno. Questa e’ la città del Fare ed io ho aderito. Questo progetto perché vedo che le cose vengono fatte. Qualcuno mi rinfaccia di provenire dal centro destra ma io ho aderito perché c’è’ un progetto vero e concreto. Vent’anni fa il centrodestra proponeva le stesse cose che ora questa giunta ha attuato e sembra nelle forze di opposizione ci sia interesse che certe cose non avvengano. Darò una mano a questa forza per portare avanti questo progetto”.

Odorico Di Stefano e’ alla sua prima esperienza in Consiglio Comunale: “Nella mia prima esperienza ho cercato subito di imparare, stando zitto ed ascoltando, ma mi sono accorto che stare zitti a volte e’ un errore, perché il facinoroso parla e dice le sue ragioni con veemenza, mentre la persona pacata ascolta. A tal proposito penso che nel prossimo futuro riunirò tutti i ragazzi della lista perché io vorrei creare un gruppo para consigliare essendo in Consiglio Comunale, capo di me stesso”.

20130727-110119.jpg

FEDERICO ELIGI DAVANTI ALLA NUOVA SEDE DEI RIFORMISTI PER PISA

20130727-110205.jpg

LA FOTO DI GRUPPO ALL’INTERNO DELL A SEDE

20130727-110307.jpg

DA SINISTRA BALZI, ELIGI, FILIPPESCHI e DI STEFANO

By