A IF2016 Logge di Banchi e Ponte di Mezzo diventano un grande laboratorio

PISA – All’insegna di tecnologia e creatività saranno le installazioni presenti alle Logge dei Banchi: a partire dalla mappa interattiva della mobilità di Pisa – progetto a cura di WineMa Lab, IIT-CNR, in collaborazione con MIT Senseable City Lab e KDD Lab, ISTI-CNR – che fornirà una lettura della città e dei suoi luoghi di attrazione e di lavoro attraverso il traffico veicolare; sarà anche possibile testare l’app Go Together, un sistema di car pooling personalizzato, realizzato a cura di Ubiquitous Internet Group, IIT-CNR; e l’installazione We are not numbers II, a cura dello Studio Roberto Fazio, ideata per raccontare le emozioni espresse sui social network attraverso uno schermo di pixel fisici in movimento.

image

https://www.facebook.com/pisanews.net/?ref=bookmarks (Guarda le foto della conferenza stampa sulla pagina Facebook di Pisanews)

Tra i protagonisti di #IF2016 ci sarà ancora una volta Ponte di Mezzo, uno dei luoghi simbolo della città di Pisa, trasformato per l’occasione in un laboratorio a cielo aperto dove si potrà sperimentare, riflettere e giocare.

Da giovedì 6 a domenica 9 ottobre, Ponte di Mezzo ospiterà l’installazione Ad Rem, ideata dall’architetto Luigi Formicola, un percorso tra reale e immaginario che permetterà a quanti lo seguiranno di vivere una suggestiva esperienza sensoriale. Tre strutture saranno le tappe di un viaggio che coinvolgerà tutti i cinque sensi dei visitatori: dalle sonorità prodotte dal passaggio del pubblico attraverso due canneti che vibreranno a secondo del movimento a loro impresso dal corpo dei visitatori; all’esperienza visiva di cilindri trasparenti trasformati in contenitori di frutta, che verrà poi distribuita tra il pubblico dando così vita a una reale esperienza gustativa; per arrivare poi alle suggestioni visive e olfattive di una nuvola di fumo che s’innalzerà ogni mezz’ora (dalle 10 fino alle 23) diffondendo essenze diverse. Al centro del ponte sarà poi collocata una macchina che, in alcune ore del giorno, proietterà lettere e simboli di un rebus sui cieli di Pisa lanciando una vera e propria sfida: i primi dieci che invieranno la soluzione del rebus a info@internetfestival.it saranno premiati con una t-shirt di #IF2016.

imageSu Ponte di Mezzo ci sarà anche spazio per la cronaca più attuale con due mostre fotografiche. La prima, Popoli in movimento, raccoglie gli scatti con cui Francesco Malavolta – dal 2011 impegnato a documentare il fenomeno dei flussi migratori per conto dell’Agenzia dell’Unione Europea Frontex – racconta i sogni, le speranze e le incertezze di chi lascia la propria terra e affronta un viaggio in mare alla ricerca di un futuro migliore, perché è “meglio morire in mare una volta sola che morire a casa tutti i giorni”. Mentre Tonga, Below Sea Level è il titolo del progetto fotografico di Antonio Zambardino: un documento sulle conseguenze dei cambiamenti climatici che il fotografo ha affrontato con un approccio originale, ritraendo persone in abiti da lavoro in posa nel mare, con l’acqua fino alle ginocchia, per richiamare il peggiore degli scenari possibili.

Sabato 8 e domenica 9, alla Scuola Sant’Anna, sarà possibile visitare l’installazione Next Generation Fiber Access e sperimentare in prima persona le possibilità offerte da una connessione ad alta velocità in ambito residenziale e commerciale. Mentre il foyer del Cinema Teatro Lumière ospiterà una mostra di tavole a fumetti realizzate dal Leo Ortolani e Federico Bertolucci per la pubblicazione Comics&Science del CNR Registro .it, un progetto editoriale che sarà presentato in anteprima all’Internet Festival.

Decisamente originale l’iniziativa proposta dal Museo degli Strumenti per il Calcolo, da sempre impegnato in attività di diffusione della cultura scientifica, che in occasione di #IF2016 promuove “Clicca se hai coraggio”, in collaborazione con Confcommercio e 16 esercizi pubblici cittadini. Un contest nato per diffondere la conoscenza dei virus informatici che coinvolgerà i negozi del centro città. Una serie di pannelli nelle vetrine dalle attività commerciali sfideranno coloro che visitano il festival: cliccando sul QR code in mostra si potrà vincere un premio offerto dal negozio che lo ospita oppure …entrare in relazione con un temibile virus.

By