Igor Lasicki: “Il Pisa è forte anche senza Arma”

PISA – Dopo aver sentito il parere di alcuni giocatori del Gubbio,tutti italiani,Pisanews ha contattato telefonicamente il difensore polacco del Gubbio Igor Lasicki,che ha parlato della sfide del “Barbetti” do domenica alle ore 16.

Lasicki è nato a Walbrzych, nelle vicinanze di Breslavia, il 26 giugno 1995.

Grazie Igor per aver accettato l’invito di Pisanews: cominciamo da quando hai iniziato a tirare i primi calci..

“Ho iniziato in Polonia, prima nella squadra del mio paese, dove mio padre mi portava a svolgere gli allenamenti, poi sono approdato nella primavera dello Zaglebie Lubin, grossa squadra polacca che ha fatto serie A e serie B. Ho avuto modo di andare in nazionale giovanile polacca, partecipando poi agli europei under 17 contro la Germania dove però abbiamo perso. Però in questa occasione erano presenti alcuni osservatori del Napoli Calcio, che mi hanno portato nella squadra partenopea”.

Che esperienza è stata quella sotto il Vesuvio?

“Bella, lì ho fatto il settore giovanilee poi due volte alla settimana mi allenavo con la prima squadra e con la prima squadra sono andato in panchina nella penultima partita fra Napoli e Sampdoria e poi Mister Benitez mi ha fatto esordire in serie A nell’ultima partita di campionato del Napoli”

Che differenza hai trovato fra il calcio polacco e quello italiano?

“In Italia c’è molta più tattica ed infatti mi ci è voluto un pò ad entrare nei meccanismi perché all’inizio facevo un pò fatica a capire certi movimenti e poi in Polonia non c’è questa intensità nel gioco che c’è in Italia, ma adesso anche la Polonia sta migliorando e facendo progressi in tal senso”.

Ed a Gubbio come ti stai trovando invece?

“Benissimo è una città piccola e bella come piace a me e sono venuto qua per fare esperienza ed è il primo anno che gioco un campionato professionistico in Italia a parte l’esordio in serie A nel Napoli”

Invece il Gubbio che squadra è?

“Il Gubbio è una buona squadra formata da giovani interessanti che possono arrivare in alto e che stanno facendo un buon campionato, pensando partita per partita”.

Ed a proposito di pensare partita per partita,il prossimo avversario si chiama Pisa:cosa conosci di questa squadra?

“Sicuramente il Pisa è un complesso molto forte, con giocatori di esperienza come Morrone questo lo sappiamo sia noi che Mister Acori, ma noi ci stiamo preparando ad affrontare questa gara per fare risultato pieno”.

L’assenza di Arma può essere per voi un vantaggio?

“Si, non gioca Arma ma il Pisa possiede una rosa di sostituti forti anche nel reparto avanzato e noi dovremo dare il massimo, il 100 per 100. Sicuramente Arma che è un attaccante alto e forte è meglio per noi che non ci sia ma noi affronteremo questa gara concentrati allo stesso modo,come se lui ci fosse”.

 

Igor Lasicki (foto www.calcionapoli24.it)
Igor Lasicki (foto www.calcionapoli24.it)

 

By