Ikea, partono i lavori per la nuova rotatoria sull’Aurelia. Costerà 1,6 milioni di euro

PISA – Dalle parole ai fatti: “I lavori sono già stati affidati e inizieranno fra la fine di agosto e l’inizio di settembre”

aveva detto il Sindaco Marco Filippeschi a metà luglio con riferimento alla nuova rotatoria che dovrà nascere lungo l’Aurelia e che costituirà la principale porta d’accesso al nuovo stabilimento di Ikea per coloro che arriveranno da Livorno. E così è stato: già dall’inizio del mese, infatti, i tecnici e i mezzi della Ies Berti Romolo di Pisa e Del Debbio di Lucca, le due ditte che si sono aggiudicate la gara per la realizzazione della nuova infrastruttura viaria, hanno iniziato l’allestimento del cantiere e in questi giorni hanno dato il via alle prime lavorazioni programmate.

L’investimento previsto è di circa 1,6 milioni di euro e sarà realizzato attingendo agli oneri di urbanizzazione che il colosso svedese del mobile ha versato nelle casse di Palazzo Gambacorti per la realizzazione dello stabilimento nell’area dei Navicelli. Risorse importanti, necessarie in primo luogo per dare forma alla rotatoria vera e propria, che avrà un diametro esterno di circa quaranta metri e il centro collocato in posizione spostata verso ovest rispetto all’asse stradale per rispettare la distanza di sicurezza dalla ferrovia che corre lungo l’Aurelia. Ma anche per il nuovo impianto d’illuminazione, costituito da una torre-faro centrale alta sedici metri e composta da cinque proiettori e da due lampioni posizionati all’ingresso sia del ramo di strada che arriva da Pisa che di quello da Livorno, e pure per la costruzione del ponte che attraverserà il Nuovo Scolo di Pisa, il fosso parallelo all’Aurelia lungo il ciglio della carreggiata, per collegare la rotonda alla strada d’accesso al parcheggio dello stabilimento Ikea.

I TEMPI E IL PIANO DEI LAVORI. A meno d’imprevisti, la nuova infrastruttura sarà completata entro la fine di febbraio, «e ciò significa che, nell’arco di pochi mesi faremo un passo avanti decisivo in due direzioni strategiche ugualmente importanti per la città – ha fatto sapere il Sindaco Marco Filippeschi che non ha potuto prendere parte al sopralluogo di questa mattina (mercoledi 2 ottobre) perchè ammalato-: questo intervento, infatti, va letto congiuntamente alla firma dell’accordo di programma con la Regione per il finanziamento della nuova viabilità all’interno del tratto comunale dell’Aurelia, un’intesa che ci consentirà da subito di partire con i lavori di ampliamento e potenziamento della rotonda di via del Gargalone, che diventerà la principale via d’accesso allo stabilimento Ikea per coloro che arriveranno dall’autostrada o dalla Fi-Pi-Li, completando a tempo di record tutti gli adempimenti amministrativi e gli interventi infrastrutturali per consentire alla multinazionale svedese di aprire entro primavera il nuovo punto vendita pisano in cui saranno assunte circa 250 persone. E nell’arco di tre anni di realizzare cinque nuove rotatorie lungo l’Aurelia, un investimento molto importante – pari a circa 3,8 milioni di euro, di cui 2,5 provenienti dall’amministrazione regionale e 1,3 dalle casse comunali – ma che, aggiungendosi alle due già in funzione (Ponte a Piglieri e via Pisano) e a quella che nascerà di fronte allo stabilimento Ike,a cambierà completamente la viabilità su una delle più importanti arterie d’attraversamento cittadine con la rimozione di tutti i semafori che renderà molto più fluida la circolazione».

L’intervento più urgente è la modifica e il potenziamento di quella di via del Gargalone che, con un investimento di 675mila euro a carico della Regione, sarà spostata verso sud rispetto alla posizione attuale e ampliata fino ad arrivare ad un diametro di circa 55 metri. «Non solo, sarà rifatta anche la pavimentazione stradale, con uno scavo profondo circa mezzo metro e una tipologia costruttiva idonea a sopportare carichi di transito importanti, e realizzato nuovo impianto d’illuminazione e sottoservizi – spiega l’Assessore comunale ai Lavori Pubblici Andrea Serfogli -. Abbiamo già pubblicato il bando per arrivare ad aggiudicazione definitiva e inizio dei lavori entro il mese di novembre e alla conclusione per quello di marzo».

Poi toccherà a alla rotatoria fra l’Aurelia e via della Darsena, investimento di circa 575mila a carico della Regione e, da cronoprogramma, lavori finiti per maggio 2015. A dicembre dello stesso anno, invece, “taglio del nastro” per quella, subito dopo il Ponte dell’Impero, all’incrocio fra la Statale 1 e via Fossa Ducaria, un intervento da circa 800mila euro equamente ripartito fra amministrazione regionale e comunale. E, infine, per giugno 2016 ci sarà anche la rotonda all’incrocio con il Viale delle Cascine, con tanto di relativo sottopasso ciclo-pedonale, la più onerosa dal punto di vista economico delle rotatorie inserite nell’accordo di programma sottoscritto all’inizio di settembre: l’investimento previsto, infatti, è di 1,3 milioni di euro, di cui 850mila a carico della Regione e 450mila dell’amministrazione comunale.

Inoltre entro la fine di ottobre sarà finita anche l’isola spartitraffico centrale e l’impianto d’illuminazione della rotonda all’incrocio fra Aurelia e via Andrea Pisano, già in funzione comunque dal giugno scorso (467mila euro). E all’inizio di marzo è stata completata anche quella di Ponte a Piglieri, all’incrocio fra la stessa Aurelia e via Livornese, realizzata a scomputo degli oneri di urbanizzazione da “Ville Urbane”, il consorzio d’imprese edili impegnato nella costruzione del nuovo polo residenziale di Porta a Mare, per un investimento complessivo di circa 1,7 milioni di euro, inclusa la realizzazione del nuovo sottopasso ciclo-pedonale, i nuovi marciapiede e la riqualificazione dell’area di sosta lungo via del Chiassatello. In tutto, quindi, a lavori finiti l’investimento complessivo per la riqualificazione degli incroci del tratto cittadino dell’Aurelia sarà stato di 7,1 milioni di euro.

20131002-211547.jpg

You may also like

By