Il 10 marzo al teatro dei Coraggiosi di Pomarance l’Agnese di Dio

POMARANCE – La Stagione del Teatro dei Coraggiosi di Pomarance conferma il suo grande successo. Per questo, un ringraziamento speciale va al pubblico che, ormai affezionato, anche in condizioni climatiche ostili, come quelle  dell’ultimo appuntamento, non ha rinunciato a passare una serata in teatro. Dopo aver ispirato nel 1985 il celebre film diretto da Norman Jewison, il testo Agnese di Dio di John Pielmer arriva a Pomarance come nuova produzione della Compagnia Teatrale Officine Papage, portato in scena dalla maestria delle attrici Cristina Cavalli, Ilaria Pardini e Lucilla Tempesti. Lo spettacolo è un giallo, una proposta nuova, dunque, nel programma del 2013, che così si arricchisce ancora, per un’offerta varia e completa. La storia è ambientata in Canada, in un convento di Montréal, dove un neonato trovato strangolato dal suo stesso cordone ombelicale alimenterà i dubbi sulla giovane madre: suor Agnese. Come ha potuto restare incinta? Chi è il padre del bambino e, soprattutto, chi può addossarsi la colpa della sua morte? A certe domande ognuno dovrà dare risposta. Alcuni si rifugeranno nella ragione, altri nella fede. “Credere” e “dubitare” saranno le due posizioni che taglieranno in due le certezze e che delimiteranno in maniera decisa il campo delle possibilità. Agnese, che non ricorda né incontro con alcun uomo, né la gravidanza, né il parto, viene accusata di omicidio e affidata alla psichiatra Martha Livingstone, incaricata dal tribunale di verificare gli estremi per chiedere l’infermità mentale. Nella sua ricerca, la dottoressa si scontrerà con la madre superiora Miriam Ruth (responsabile del convento dove sono accaduti i fatti), che attribuirà tanto il concepimento quanto la disgrazia alla pura volontà divina. Le due donne si troveranno di fronte ad Agnese, che assumerà connotati diversi a seconda dei punti di vista – santa, carnefice, vittima o divinità – una ragazza con un passato fatto di traumi e privazioni e un presente che parla di miracoli. Sono molti i temi di fronte ai quali gli spettatori saranno portati ad interrogarsi, primo fra tutti il conflitto tra scienza e fede. Ci chiederemo se la ragione è davvero terribile nel suo incessante rincorrere prove oggettive per creare risposte ma anche quanta felicità possiamo riservarci se perdiamo la forza del mistero, allontanandoci dalla poesia primordiale della verità intangibile. In un momento storico di grandi difficoltà umane, nel quale si fatica a vivere perché il relativismo ha spaccato il concetto di valore, un testo come quello di John Pielmeier porterà al confronto intimo con se stessi. Durata 80 minuti. Agnese di Dio è al Teatro dei Coraggiosi di Pomarance, domenica 10 marzo alle ore 21.15. Posto unico: intero € 10; ridotto € 8; riduzione per under 18 e over 60. Prevendite e prenotazioni presso la biglietteria del Teatro il 9 marzo dalle 17 alle 19, oppure telefonando allo 0588.64572. Info www.officinepapage.it. Facebook: Teatrodeicoraggiosi.

 

By