Il 21 Febbraio Pisa celebra il Capodanno Cinese

PISA – Il 21 febbraio Pisa festeggia l’anno della capra, così viene chiamato il Capodanno cinese
Sfilata del dragone e iniziative alla Leopolda. Inaugureranno il Sindaco Marco Filippeschi e il Console Generale della Repubblica Popolare cinese a Firenze Wang Fuguo

Pisa entra nell’anno del cavallo. Sabato 21 febbraio i festeggiamenti per il Capodanno Cinese: un’occasione per tante persone festeggiare insieme e di conoscersi meglio, come l’anno scorso quando parteciparono centinaia di persone di ogni origine e provenienza.

image

Appuntamento alle 15.30 in piazza XX settembre, davanti al Comune di Pisa, poi la sfilata del dragone nelle vie del centro fino alla Stazione Leopolda,, con una breve sosta in Via Vespucci per salutare la comunità cinese. All’arrivo alla Leopolda i saluti del Sindaco Marco Filippeschi e del Console Generale della Repubblica Popolare cinese a Firenze Wang Fuguo. Il programma proseguirà con giochi cinesi, dimostrazioni di kung-fu e calligrafia, cerimonia del tè, karaoke in cinese, organizzato dall’associazione degli studenti cinesi a Pisa. Infine, alle 18.30 sarà proiettato il film “La guerra dei fiori rossi” di Zhang Yuan (Cina, 2000, 92’), presentato da Danilo Soscia, studioso e giornalista, ultima proiezione del Pisa Chinese Film Festival.

La manifestazione è organizzata dall’Istituto Confucio e dal Comune di Pisa. La partecipazione alla manifestazione e alla proiezione è gratuita

Pisa e la Cina – La città della Torre è gemellata con Hangzhou, metropoli di 6, 4milioni di abitanti. Il Galilei lavora per attivare il volo Pisa-Shangai. All’Istituto Confucio della Scuola Superiore Sant’Anna oltre mille studenti l’anno frequentano i corsi per imparare il cinese

Cos’è il Capodanno Cinese – Momento di ritrovo familiare e di forte solidarietà sociale, la Festa della Primavera, più comunemente conosciuta come capodanno cinese, è la più importante e sentita festività cinese. In tutta la Cina è il momento delle riunioni familiari, delle visite agli amici, del riposo dal duro lavoro del resto dell’anno e di ogni sorta di intrattenimento. Non possono mancare, tra le decorazioni, raffigurazioni con motivi tradizionali quali i Guardiani della Porta, il Dio della Cucina, bambini paffuti con pesci, peonie, pesche, pesci rossi, fenici con peonie, temi da opere cinesi e scene tratte dalla mitologia.

By