Il Calcio camminato sbarca all’Arena Garibaldi di Pisa

PISA – Presentata presso la Sala Regia di Palazzo Gambacorti la manifestazione che avrà luogo domenica 16 febbraio all’Arena Garibaldi tra le rappresentative Over 50 ed Over 60 U.N.V.S. Italia e del W.F. Galles di Walking Football (o calcio camminato nell’accezione italiana), evento organizzato dalla Sezione Giagnoni dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport di Pisa e dal Direttivo del Walking Football che fa capo alla Sezione U.N.V.S. Barozzi di Novara, con l’importante patrocinio del Comune di Pisa, Provincia di Pisa, Regione Toscana, Università di Pisa, C.U.S. Pisa, Pisa Calcio e Comitato Regionale del CONI, a dimostrazione dell’interesse allo stesso riservato.

di Giovanni Manenti


Le due gare, suddivise per le citate fasce di età, andranno rispettivamente in scena alle ore 15 ed alle ore 16 e sarà l’occasione per prendere visione di una nuova specialità che va ad inserirsi nel vasto mondo del Football, con in più la possibilità di ammirare dal vivo tre ex professionisti del nostro calcio degli anni ’80, vale a dire Domenico Volpati, campione d’Italia con il Verona di Bagnoli nel 1985 ed i due ex nerazzurri Leonardo Occhipinti e Francesco Ipsaro quali componenti della Formazione azzurra, mentre non potrà essere della partita un altro importante testimonial quale Domenico Marocchino per i suoi impegni televisivi.

“Come sezione di Pisa ci siamo assunti questo impegno – dice Ficini – che prevede due incontri amichevoli tra Italia e Galles per domenica prossima per uno Sport che fa bene anche al fisico”.

“Il calcio camminato – afferma Dondi – è stato creato per avviare allo Sport persone anche di una certa età e noi della Sezione di Novara dell’Unione Nazionale Veterani Sportivi abbiamo iniziato a praticare questa specialità a far tempo dal 2016 per poi incrementare sia i praticanti che il livello nazionale ed internazionale”.


“Inn questi 4 anni siamo riusciti a coinvolgere molte altre regioni – afferma Gibin – dal Piemonte che è stato il promotore della Disciplina ed ora possiamo disputare dei Tornei Regionali per poi avere una Fase Regionale a Bassano del Grappa. La prima regola è che ovviamente sì cammina e non si corre e poi non sono accettati contrasti per preservare l’incolumità dei giocatori e grazie a questo abbiamo recuperato al Gioco del Calcio molte persone che avevano abbandonato qualsiasi attività sportiva e quindi oggi cerchiamo di allargare sempre più la base che ci ha già consentito di avere un Campionato Nazionale con 18 squadre iscritte. Ma non ci siamo fermati ed abbiamo dato un respiro internazionale con un esordio contro l’Inghilterra, inventore del Gioco, che poi abbiamo ospitato in Italia per poi aver partecipato ai Campionati europei disputati a Manchester dove siamo giunti secondi in entrambe le categorie, mentre a fine maggio vi saranno i Campionati Mondiali e l’anno prossimo saremo chiamati ad organizzare in Italia i Campionati Europei 2021”.


“È da poco che pratico questa disciplina con una nuova filosofia di fare sport utile per combattere la sedentarietà senza traumi e farci ritrovare la voglia di giocare a pallone che avevamo sin da bambini come eterni Peter Pan ed invito chiunque ad avvicinarsi a questo Sport”, afferma l’Avv. Angelo Caccetta.

“L’Università si spende molto sui settori dello Sport, – dice Gesù – perché ci si abitua a rispettare delle regole così come gli avversari, nonché a saper vincere ma anche a perdere e vi sono degli studi che dimosteano che il Calcio camminato aiuta a combattere la depressione ed i problemi cardiovascolari e noi come Università siamo orgogliosi di dare il nostro contributo alla divulgazione di questa pratica”.


“Sono stato contattato come testimonial di questa nuova disciplina sportiva e come ex calciatore professionista posso garantire come si tratti di una disciplina che non può che favorire il benessere fisico – afferma l’ex nerazzurro Franco Ipsaro – dei partecipanti e pertanto mi auguro che la Manifestazione di domenica possa favorire la divulgazione della pratica”.


“Si tratta di una nuova iniziativa che riguarda una disciplina che non conoscevo e non vedo l’ora di vedere questo Sport – dice il presidente nerazzurro Giuseppe Corrado – praticato dal vero che può servire a riscoprire la tecnica che in questi ultimi anni si è un po’ persa per l’eccessivo agonismo che caratterizza il Calcio professionistico di oggi, oltre al fatto di poter praticare uno Sport così amato a livello mondiale a dispetto dell’età anagrafica, cosa che potrebbe portare dei vantaggi al Calcio tradizionale, poiché più praticanti che vi si avvicinano non può che portare benefici, oltre che a quelli di salute ed aggregazione per coloro che vi si avvicinano”.

“Ringrazio gli organizzatori di questo evento – afferma l’assessore Raffaele Latrofa – al quale abbiamo dato il nostro patrocinio assieme a tutti i principali Enti del Territorio per la relativa promozione e voglio ricordare lo scopo benefico della Manifestazione in quanto il ricavato andrà a beneficio dell’Avis Pisa poiché l’ingresso all’Arena ad offerta libera”.

By