Il difensore del Barletta Fabrizio Di Bella: “Pisa squadra blasonata che merita rispetto, ma noi vogliamo fare bene”

PISA – In previsione della gara di Barletta la società pugliese ci ha gentilmente concesso di intervistare il difensore biancorosso Fabrizio Di Bella, fra l’altro anche ex Livorno, che conosce molto bene la realtà nerazzurra.

LA SCHEDA. Fabrizio Di Bella nato a Roma il 2 Marzo 1988, 190 cm per 85 Kg. Ha esordito in D A Guidonia nel 2006-07, passando a Gennaio all’Astrea. Dal 2007 al 2009 si consacra a Potenza con 50 presenze passando al Pergocrema. Ha vestito anche la maglia del Livorno in serie B con quattro presenze e del Piacenza in C1 da cui poi e’ approdato a Barletta dove tutt’ora milita.

Domenica sera al “Puttili” arriva il Pisa. Con quale spirito lo affrontate?

“Lo affrontiamo consapevoli che sarà una bella partita da giocare con una squadra blasonata, che per la tradizione che ha merita rispetto. Ma noi vogliamo fare bene davanti al nostro pubblico. Sappiamo benissimo che il Pisa e’ una squadra ben attrezzata e che l’attacco e’ il suo miglior reparto”

Chi conosci della squadra nerazzurra?

“Giovinco, Arma e Sabato per averli affrontati da avversari”.

Qual’e’ il punto di forza di questo Barletta?

“Il gruppo molto coeso, rimasto quello dello scorso anno guidato dall’esperienza del nostro capitano Allegretti”.

Quali sono le tue caratteristiche come difensore?

“Sono mancino e prediligo la difesa a tre che il Barletta ormai adotta da tanto tempo”.

Il vostro reparto difensivo va bene così o necessità di qualche ritocco?

“Penso che la concorrenza sia un fatto positivo. Più siamo e meglio e’. Se dovesse arrivare qualche altro elemento sarebbe ben accetto nel nostro gruppo, che ha veramente le capacità di accogliere e far sentire a suo agio i nuovi arrivati”.

Sei un ex giocatore del Livorno. Affrontare il Pisa ti da qualche stimolo in più?

“Sì, essendo un ex amaranto per me e’ un derby che mi stimola ad impegnarmi di più anche se il mio impegno viene messo in ogni partita che gioco. Diciamo che questa però ha un altro significato”.

In questo campionato senza retrocessioni, chi vedi tra le favorite per la vittoria finale?

“Lecce, Beneventon e Perugia sono superiori alle altre e si contenderanno il primo posto, poi ci saranno altre squadre, che si giocheranno il secondo posto. Fra queste vedo anche Pisa, Catanzaro e Salernitana più qualche altra sorpresa tra cui il Barletta a cui auguro il meglio che vuol dire raggiungere la zona play-off”.i

 

“A titolo personale ti dico che non ci devo essere regole, ma deve giocare chi e’ bravo, giovane o vecchio che sia. L’anziano e’ fondamentale per la crescita dei giovani, diversamente il bene del calcio”.

 

SOTTO FABRIZIO DI BELLA DIFENSORE DEL BARLETTA

20130830-001311.jpg

By