Il Ds Salvatore Di Somma in esclusiva a Pisanews: “La gara di venerdì potrà essere decisa solo da un episodio”

PISA – In esclusiva a Pisanews.net parla il Direttore Sportivo del Benevento Salvatore Di Somma, ex giocatore e uno dei protagonisti della promozione in serie B della Juve Stabia di Piero Braglia.

Salvatore Di Somma e’ nato a Castellammare di Stabia l’11 Aprile 1948. Ha militato in squadre prestigiose come Juve Stabia, Lecce, Pescara e Avellino. Appese le scarpe al chiodo ha intrapreso la carriera di allenatore, per poi diventare con quello di direttore sportivo a Castellammare, Avellino e appunto Benevento.

Da questa stagione e’ al Benevento. Che realtà ha trovato?

“Ho trovato una realtà importante, una società seria, che sono anni che aspira al salto di categoria e purtroppo non riusciamo a raggiungerlo”.

Infatti il Benevento mette su organici di tutto rispetto. Quali possono essere le cause del mancato raggiungimento dei traguardi sperati dalla società?

“Sinceramente le cause non so identificarle. Tutti gli anni sono stati fatti organici di tutto rispetto e purtroppo a questa domanda non so risponderti”

Ritiene che quest’anno potrebbe essere l’anno giusto?

“Potrebbe esserlo perché una squadra va su diretta e ci sono disponibili altri nove posti e noi vogliamo inserisci nella griglia play-off”.

Lei fra l’altro ha centrato una promozione con la Juve Stabia…

“Fu una cavalcata straordinaria con una squadra di giovani dove non eravamo partiti per vincere il campionato ma ce la facemmo. L’allenatore era il vostro ex mister Piero Braglia”.

Che rapporto ha avuto con Piero Braglia?

“Siamo stati molto vicini in quella stagione, abbiamo un grande rispetto e una grande amicizia. Braglia e’ una grande persona, oltre ad avere grandi qualità tecniche”.

Che cosa sa del Pisa vostro prossimo avversario?

“Una città e un ambiente sportivo di grandi tradizioni che punta a vincere il campionato. Lo scorso anno il Pisa ha sfiorato la vittoria finale ed ha un organico di giovani molto bravi e anche quest’anno si sta ripetendo”.

Quali giocatori teme nell’organico del Pisa?

“Premetto che con me alla Juve Stabia c’era il massaggiatore Mario Aurino che e’ molto amico di Ciccio Favasuli e mi ha sempre parlato molto bene delle qualità del vostro capitano sia come persona che come giocatore. Inoltre in questo momento bisognerà stare molto attenti ad Arma che è il terminale offensivo piu’ pericoloso della squadra nerazzurra”.

Secondo lei quali saranno i fattori che potranno determinare il risultato di venerdì sera?

“Noi cercheremo di vincere, ma prevedo una gara equilibrata che può essere risolta solo da episodi”.

Il Benevento solitamente che modulo di gioco adotta?

“Il mister Carboni fino ad ora ha adottato un 4-3-3 però può variare modulo all’occorrenza”.

Chi vede in pole position per la vittoria finale del campionato?

“Come sorpresa vedo il Pontedera anche se non credo possa durare più di tanto nella lotta per la promozione. Nei primi due posti vedo una lotta tra Pisa, Frosinone, Perugia, Salerniatana e noi del Benevento”.

Una riflessione sul tormentone della regola dell’età media…

“Penso che i giovani che sono bravi giocheranno sempre e così gli altri indipendentemente dall’età”.

SOTTO IL DS DEL BENEVENTO SALVATORE DI SOMMA (fonte stabiachannel.it)

20131105-170625.jpg

You may also like

By