Il gruppo rock pisano Hydra sul palco della Route 66 di Asciano Pisano

ASCIANO PISANO – Appuntamento da non perdere sabato 7 dicembre alla Route 66 di Asciano alle ore 22.30 con il gruppo rock pisano Hydra nato negli anni ‘80 sulle ceneri dell’Esagono Regolare su idea dei membri originari Antonio Cecchi (bassista e voce e front-man), Andrea Di Puccio (chitarre e voce) , Mauro Marcello (tastiere) e Massimo Di Martino (batteria).


LA STORIA. Nel corso degli anni ,dopo alcune importanti esperienze live locali (e non) e dopo varie vicissitudini personali e familiari, si succedevano  alcuni avvicendamenti con l’arrivo del chitarrista Alberto Bresci e del bassista Stefano Scotto. Nel frattempo la band subiva l’abbandono del leader Antonio Cecchi (passato ad un percorso diverso e una importante esperienza internazionale di musica punk) e poco più tardi del chitarrista fondatore Andrea Di Puccio che abbandonerà la musica per diversi anni per poi riprendere con un apprezzato lavoro di studio con gli Arma Groove e con diverse importanti collaborazioni fra cui Claude Weisberg, Marco Carbone, David Lynch, Gregg Morris. La band proseguiva per qualche anno grazie ad altri membri (fra cui citiamo Andrea Guerra e Luigi Cecconi ) con alcune esibizioni live per poi sciogliersi definitivamente. 


LA MUSICA. Gli Hydra hanno nel suo repertorio cover rock blues di artisti famosi come Thin Lizzy, Jeff Beck, Led Zeppelin,Toto agli inizi dell’avventura nel lontano 1977/78 suonavano anche brani degli Eagles, Patti Smith, Lou Reed e anche alcuni pezzi scritti dai componenti come Carolina, Summer Nights, Over and Over again.


LA RICOSTRUZIONE. Circa dieci anni fa il batterista e membro originario Max Di Martino riuniva in sala prove Stefano Scotto e Alberto Bresci per riprendere il percorso abbandonato con l’aiuto di altri componenti fra cui Francesco Lattanzio, Mauro Manetti, Francesco Castagna e Luigi Cecconi . La storia prosegue dunque con esibizioni Live  e anche il vecchio membro Andrea Di Puccio, più volte sollecitato dalla band,pare sempre più interessato a riprendere appena possibile la sua esperienza con gli Hydra. Vedremo se la passione per la musica farà anche questo “miracolo”. Gli Hydra hanno nel suo repertorio cover rock blues di artisti famosi come Thin Lizzy, Jeff Beck, Led Zeppelin,Toto agli inizi dell’avventura nel lontano 1977/78 suonavano anche brani degli Eagles, Patti Smith, Lou Reed e anche alcuni pezzi scritti dai componenti come Carolina, Summer Nights, Over and Over again.


Una grande serata da non perdere preceduta dalla cena che avrà inizio alle ore 19.30. Porte aperte alla Route 66 per il concerto dalle ore 22.30 con ingresso libero. 

Per maggiori info e prenotazioni 050.857126

By