Il libro: un vaccino contro l’ignoranza. Parte l’iniziativa di Confcommercio Pisa per le librerie della città

PISA – Ai tempi del Coronavirus anche un libro può essere una medicina efficace, e proprio per avvicinare le librerie della città ai lettori pisani Confcommercio Provincia di Pisa lancia l’iniziativa “Il libro: un vaccino contro l’ignoranza”. Un’idea nata proprio dall’esigenza di alcune librerie di Pisa e realizzata grazie alla collaborazione con l’azienda Recapiti Ferrari.

Con la chiusura totale nel mese di marzo e la prima metà di aprile, ma anche adesso con una riapertura condizionata da fortissime limitazioni, le librerie stanno vivendo un momento molto difficile. Con questa iniziativa vogliamo offrire un servizio utile e senza alcun costo per le attività commerciali:” dice il direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli. “I lettori potranno ordinare i volumi alle librerie e riceverli comodamente a casa, grazie alla straordinaria disponibilità dell’azienda Recapiti Ferrari che si occuperà gratuitamente della consegna a domicilio”.

Il servizio è valido sull’intero territorio comunale di Pisa dal lunedì e venerdì, e per aderire basta mettersi in contatto con Confcommercio Provincia di Pisa. “In un momento di grave crisi e incertezza come questo vogliamo assicurare alle librerie un servizio affidabile e tempestivo, mentre dall’altra parte pensiamo ai lettori costretti a rimanere a casa, che hanno tutto il diritto di acquistare presso le proprie librerie di fiducia” spiega Pieragnoli. “Oltre a ricoprire un ruolo rilevante e significativo per il tessuto commerciale cittadino, le librerie rivestono un ruolo fondamentale per la divulgazione della cultura e della conoscenza, e siamo convinti che il libro possa rappresentare davvero una vera e propria medicina, anzi, un vaccino contro l’ignoranza”.

Le librerie interessate possono aderire contattando Confcommercio Provincia di Pisa al numero 3200861545 o alla mail l.lazzerini@confcommerciopisa.it

By