Il Lumiere riapre i battenti tra birra artigianale toscana e il rock intramontabile dei Diaframma

PISA – Il nuovo Lumiere riapre i battenti. Acquistato nel febbraio del 2013 da una cordata di giovani imprenditori pisani che l’hanno sottoposto ad una coraggiosa ma fruttuosa ristrutturazione (i costi dell’operazione si aggirano intorno ai 300.000 Euro), l’ex-primo cinema inaugurato in Italia nel 1899 ha visto nel corso del tempo luci e ombre per poi essere stato condotto recentemente ad una prospettiva moderna e di ampio respiro.

di Enrico Esposito

Il restyling che ha coinvolto il nuovo Lumiere non si ferma soltanto al recupero dello storico spazio (ricordiamo che esso appartiene al Palazzo Agostini, la cui costruzione risale alla fine del Settecento) e alla sua riorganizzazione , con la creazione del bancone bar sul fondo della sala e del palcoscenico per le esibizioni live al lato opposto.

Il recupero dell’ambiente è accompagnato infatti dall’attenta elaborazione di un calendario settimanale di eventi molto diversi tra loro, alcuni consueti altri random in modo da potersi accattivare un pubblico eterogeneo. Si va dal lunedi con spettacoli circensi, al martedi dedicato alla proiezione di film di culto e rivisitazione di opere liriche del passato, mentre il mercoledi concede la scena al teatro sperimentale e il giovedi al jazz. Il weekend rappresenta infine il piatto forte della settimana, dal momento che protagoniste sono le presentazioni di eventi culturali in anteprima e i concerti di importanti membri del panorama italiano e straniero contemporaneo.Questo fine settimana designa al riguardo la riapertura degli spettacoli del Lumiere nel 2014.

La programmazione riparte il venerdi sera con l’evento “La Via della Birra toscana 2014”, che vedrà l’esposizione del progetto elaborato dall’esperto di birra e alimentazione Renato Nesi. Autore della prima guida dedicata alla lavorazione e al mercato della birra in Toscana (“La Via della Birra toscana” per l’appunto) , il Nesi anticiperà l’uscita della seconda edizione del volume prevista per aprile, con un appuntamento a metà strada tra conferenza, degustazione e intrattenimento, grazie alla performance musicale della band L’Avvelenati.

Il giorno successivo, sabato 11 gennaio, avrà invece come protagonista la musica regge con I Northern Lights, sodalizio proveniente direttamente da Udine, che scalderà la platea in attesa del grande evento di domenica pomeriggio alle 18, ossia il concerto dei Diaframma, storico complesso italiano degli anni 80, capitanato dal suo fondatore Federico Fiumani. In occasione della ristampa del mitico lp “Siberia” del 1984, e del nuovo album (uscito a novembre 2013) “Preso nel vortice”, la band fiorentina si esibirà in un live adrenalinico a base di rock ed elettronica per la gioia di fan coetanei e giovanissimi.

Per tutte le informazioni visitate il sito http://www.lumierepisa.com/wp/

20140109-144940.jpg

By