“Il mio migliore amico di giochi”. Il nuovo libro del nostro Sandro Cartei – SportItalia Edizioni

PISA – E’ motivo di grande orgoglio per la nostra redazione presentare il primo libro in uscita del nostro collaboratore Sandro Cartei. Il libro si intitola “Il mio migliore amico di giochi” edito da SportItalia Edizioni che dopo essere entrata a far parte della tv, vuole tuffarsi anche nel mondo dell’editoria.

di Antonio Tognoli

Il libro è Disponibile da subito su AMAZON e sul sito sportitaliaedizioni.shop (prezzo 10 euro). È in distribuzione in diverse librerie d’Italia (prezzo sul libro 20 euro. Per maggiori informazioni scrivere di contattarmi sul mio profilo Facebook o Instagram (Sandro Cartei) e puoi mettere anche la mia mail (sandro1982c@gmail.com). Proprio venerdì 3 luglio Sandro Cartei presenterà il suo libro in una intervista che andrà in onda su Odeon Tv, canale 177 del digitale terrestre.

La Copertina del nuovo libro di Sandro Cartei


IL LIBRO. Il libro ripercorre le tappe fondamentali della mia vita, vissute sempre con il “mio migliore amico di giochi”, ovvero con il pallone, al mio fianco. Per tanti di noi, quelli della generazione anni ’80, quell’amico di giochi era tutto e ci ha insegnato i valori e l’essenza della vita stessa: il sacrificio, la disciplina, il rispetto, il dolore (anche fisico), la gioia, il divertimento, la fortuna, la sfortuna. Il libro è rivolto a bambini e ragazzi, per far comprendere loro lo spirito e la passione con cui noi “grandi” abbiamo vissuto il gioco del calcio; ma anche agli adulti, magari per fargli tornare alla mente, con nostalgia, periodi o situazione che tanti di noi, amanti di questo sport, hanno passato. Un libro che sia di esempio per i più giovani, e che risvegli dolci ricordi ai più grandi. E’ il mio libro di esordio.

LA TRAMA. Il libro comincia dal punto in cui riesce ad arrivare la mia memoria, cioè dall’età di 5 anni, ed in particolare tutto inizia da “quel pallone di cuoio un po’ “rattoppato” trovato per caso a quel campino sterrato lasciato in malora”, con il quale immaginavo “chissà quale partita e chissà in quale stadio (a quell’età non conoscevo ancora né squadre e né stadi).” Il racconto poi continua passando attraverso le tappe fondamentali della mia vita, accompagnate sempre da quel pallone, ovvero “il mio migliore amico di giochi”, evidenziando tutto quello che il mio amico mi ha
insegnato, sia sotto l’aspetto tecnico ed agonistico da “calciatore”, sia sotto l’aspetto dei principi e dei valori umani. Si arriva, poi, alla soglia dell’età adulta e qui si apre un bivio: il calcio o la scuola? Il calcio o il lavoro? Io scelsi la scuola ed il lavoro, ma il mio migliore amico di giochi mi ha fatto
sentire “calciatore vero” e mi ha sempre accompagnato “come una lieve brezza, che mi dava sollievo e divertimento, durante le esperienze “vere” della vita”.

COME E’ NATO. Come tutte le cose più belle, l’idea è nata quasi per caso. Dopo l’estate dell’anno scorso (2019) vidi per caso, sui social, un concorso letterario il cui tema era “racconti di sport”. Così mi si è accesa subito la lampadina…cioè fondere due mie grandi passioni: la scrittura ed il calcio (praticato fino ad un paio di anni fa). Ho così buttato giù una mia autobiografia ripercorrendo le principali tappe della mia vita legate al pallone, ovvero a quello che è stato sempre il “mio migliore amico di giochi”. Finito di scrivere il racconto, sempre per caso, ho letto un articolo che parlava della nascita di Sportitalia Edizioni: ovvero, il famoso canale televisivo di sport Sportitalia voleva entrare nel mondo dell’editoria sportiva. Così ho proposto il mio racconto ed è piaciuto. Da qui è partito il
tutto.

CURIOSITA’. Ho fatto tutte le giovanili sempre nella solita società, lo Spa Valdiserchio, ed anche a livello di prima squadra ho giocato sempre nella stessa società, l’Urbino Taccola, dove ho esordito all’età di 16 anni. Nel libro ci sono divertenti aneddoti e rituali “da spogliatoio”, ma alcuni spunti più
“tecnici”. Ho sempre cercato di tenere assieme “piedi e testa”, ho sempre giocato a calcio e conseguito diploma con 100/100 e laurea triennale con 110/110.

EDIZIONE. Il libro sarà edito da Sportitalia Edizioni. Non si sa ancora la data di uscita, inizialmente sarà in vendita online (in forma cartacea) sul sito Sportitaliaedizioni.shop, poi anche attraverso altri canali. Non so ancora il prezzo di vendita. E’ un progetto che parte ora, sarà fra i primi libri in vendita.

CHI E’ SANDRO CARTEI. Sandro Cartei è nato a Pisa il 09/12/1982, sposato, lavora in una banca locale della provincia di Pisa ed ha sempre avuto la passione per la scrittura e per il calcio, sport che ha praticato. Premiato al VII Premio Nazionale Letteratura Italiana Contemporanea di Laura Capone Editore anno 2019/2020 con il racconto breve “In volo, sognando” e con le poesie “La persona”, “La forza delle piccole cose” e “La complicità”;
Diploma d’onore con menzione d’encomio” alla 5^ Edizione del Premio Internazionale Michelangelo Buonarroti anno 2019 con il racconto breve “In volo, sognando”; Primo classificato al 5^ Premio Nazionale anno 2019 “Nel segno di Pisa” di prosa, poesia, fumetti con il racconto breve “Pisa, emozioni senza tempo”. Collabora con il giornale online Pisanews curando
la rubrica “L’angolo nerazzurro della poesia”. “Il mio migliore amico di giochi” – Sportitalia Edizioni – 2020 è il suo libro d’esordio.

By