Il Parco di Cisanello si chiamerà “Parco Europa”

PISA – In arrivo nuove intitolazioni di spazi pubblici a donne e uomini, ma ancheistituzioni, meritevoli di essere ricordati e celebrati a Pisa: la Giunta Comunale ha approvato nella scorsa seduta la delibera di intitolazione di ben 21 aree aperte al pubblico tra spazi verdi, rotatorie, piste ciclabili, viali pedonali e strade. Tra tutti spicca l’intitolazione del Parco urbano di Cisanello, che si chiamerà “Parco Europa”.

Il nome che abbiamo scelto per il Parco urbano di Cisanello che sta prendendo forma grazie agli investimenti che stiamo portando avanti sul verde pubblico e ai fondi regionali che abbiamo intercettato – dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti – simboleggia la nostra idea di modernità e di sviluppo futuro della città. Stiamo utilizzando le infrastrutture verdi come elemento strategico per riqualificare i quartieri della città, come quelli di Pisanova e Cisanello, tra i più moderni, ma sviluppati senza un chiaro disegno urbanistico. Un’area della città densamente abitata, ricca di servizi e infrastrutture dove sorge il nuovo “Ospedale Santa Chiara” in Cisanello, che, una volta completato, sarà uno dei più grandi e avanzati poli ospedalieri europei, sede di eccellenze internazionali, così come il vicino CNR e il futuro Ospedale della Stella Maris che si insedierà accanto al polo ospedaliero. Il “Parco Europa” rappresenterà un grande polmone verde a servizio degli abitanti, degli utenti dei servizi ospedalieri, dei molti pendolari che lavorano in zona. Una cerniera verde che riqualifica e ricuce l’area più nuova al resto della città, simbolo di una Pisa che guarda al futuro, forte della sua vocazione internazionale ed europea.

Europa ci è sembrato un nome idoneo a identificare a caratterizzare il grande Parco di Cisanello – aggiunge il vicesindaco Raffella Bonsangue – perché in un momento come quello che stiamo vivendo, di ripresa sociale ed economica a fine pandemia, è proprio all’Europa che dobbiamo guardare per una ripresa economica, basti pensare alla grande opportunità offerta dal Recovery Plan, oltre che per i valori comuni che questa istituzione rappresenta per la diffusione della pace, della democrazia e dei diritti umani. Speriamo quindi che questa intitolazione sia di buon auspicio per tutta la cittadinanza. Inoltre nell’area ex Vacis, area di nuovo insediamento per importanti attività, abbiamo intitolato una serie di nuove strade a significative figure femminili della storia, come Ipazia, Maria Montessori, Rita Levi Montalcini, Angela Merini, Ilari Alpi, Laura Guiggi Moscatelli e Florence Nightingale, per onorare il contributo dato da queste donne coraggiose e come gesto di doverosa riconoscenza al loro apporto scientifico, artistico, letterario e di solidarietà alla nostra comunità.

Questo l’elenco delle nuove intitolazioni:

– Via Maria Tecla Artemisia Montessori (da via Riccardo Galazzo a via Ilaria Alpi)
– Via Alda Giuseppina Angela Merini (da via Maria Montessori a Fondo Chiuso)
– Via Ilaria Alpi (da via Riccardo Galazzo a via Artemisia Gentileschi)
– Via Rita Levi Montalcini (da via Artemisia Gentileschi a via Artemisia Montessori)
– Via Ipazia (da via Alda Merini a via Ilaria Alpi)
-Viale pedonale Charles Darwin (da viale pedonale Adriano Olivetti a Fondo Chiuso)
– Viale pedonale Louis Braille (da largo padre Renzo Spadoni a viale pedonale Adriano Olivetti)
– Viale pedonale Bruno Guerrini (da via San Francesco a varco Polo Marzotto)
– Viale pedonale Francesco Orlando (da via Edmondo de Amicis a via Mario Lalli)
– Viale pedonale Onorato Verona (da via Giuseppe Garibaldi a piazzale Le Gondole)
– Viale Pedonale Adriano Olivetti (da via dei Macelli a via Rustichello da Pisa)
– Pista ciclabile Giovanni Persoglio (da piazza delle Baleari a via Arnino)
– Parco Europa (da via Italo Bargagna a via Cisanello)
– Rotatoria Enzo Carli (da Lungarno Gabriele D’Annunzio a via Livornese)
– Rotatoria Federigo Severini (da via Pisorno a via dell’Edera Federigo)
– Rotatoria don Giacomo Spinabella (da via Andrea Pisano a via Due Arni)
– Rotatoria 46°MA Aerobrigata (da via Eugenio Terzo a via Cariola)
– Rotatoria Lisimaco Casarosa (da via Litoranea a viale del Tirreno)
– Rotatoria don Guido Corallini (da via di Padule e via Guido de Ruggiero)
– Via Laura Guiggi Moscatelli (da via Riccardo Galazzo a Fondo Chiuso)
– Via Florence Nightingale (da via Riccardo Galazzo a via Ilaria Alpi).

By