Il Parco di San Rossore riapre i battenti ai residenti

PISA – Il Parco di San Rossore riapre le sue porte e diventa una risorsa fondamentale per consentire ai cittadini di riprendere contatto con la natura: da lunedì 4 maggio la Tenuta di San Rossore sarà accessibile ai residenti del Comune di Pisa, con ingresso dal Ponte alle Trombe arrivando dal viale delle Cascine a piedi o in bicicletta, come previsto dal provvedimento del governo sugli spostamenti.

I visitatori dovranno mantenere le distanze di sicurezza e rispettare il divieto di assembramento, mentre la zona della Sterpaia rimarrà interdetta perchè vi sono ospitate, in seguito all’accordo tra ASL e Paim, persone interessate da  isolamento fiduciario o quarantena.

In accordo con gli altri parchi toscani l’Ente si sta inoltre organizzando per quando l’accesso, in seguito agli attesi provvedimenti del governo, potrà essere consentito anche ai veicoli, così come il centro visite e il maneggio stanno studiando specifiche iniziative da proporre alle famiglie.

Sempre da lunedì riprenderanno i cantieri per i restauri della Chiesa di San Lussorio e della Villa del Gombo, per l’installazione della nuova cartellonistica, per la fine della sistemazione delle aree barbecue e per la sanificazione dei tetti degli edifici di Cascine Vecchie.

Come è stato in queste settimane, l’accesso è inoltre consentito al personale dell’ente responsabile dell’azienda agrozootecnica e dei servizi essenziali, al personale degli Incursori e delle Caserme dei Carabinieri Cinofili e Forestali e fino alle 13 ai fantini ed allenatori per la movimentazione dei cavalli.

By