Il patto sociale di Sat ribadisce il no all’Opa

PISA – L’assemblea del patto parasociale della Sat di Pisa, la società di gestione dell’aeroporto ‘Galilei’ dopo la riunione di oggi ha ritenuto che ”non vi sia alcun elemento che, allo stato degli atti, possa modificare il giudizio del consiglio di amministrazione della società che l’ha valutata non congrua” ma conferma l’offerta fatta a Corporacion America di ”giungere a un governo condiviso” della Sat.

Per questo, ha spiegato il sindaco Marco Filippeschi, che è anche presidente del patto di sindacato tra i soci pubblici che governano la società, ”ho inviato al socio privato, su mandato dell’assemblea, il documento di premessa alla proposta di un patto di co-governance indicando uno per uno i punti essenziali per una complessa vicenda come è un processo d’integrazione” a cominciare dal fatto che ”la Regione non ha ancora concluso l’iter per l’approvazione dell’integrazione al Pit e non si può pervenire a forme di integrazione societaria che non abbiano il presupposto legittimante, che non può che essere il masterplan degli aeroporti toscani, parte integrante del Pit oggi solo adottato”. Filippeschi elenca nel documento predisposto per conto dell’assemblea del Patto anche gli altri punti irrinunciabili che devono garantire lo sviluppo di Pisa scongiurando il rischio di ”realizzare un aeroporto doppione del nostro a soli 70 km di distanza”.

Fonte: ANSA

20140521-230610.jpg

You may also like

By