Il Pd: richiesta di Confcommercio provocatoria e sfrontata

PISA – “La richiesta di scuse avanzata dalla Confcommercio appare provocatoria e sfrontata, visto che arriva a seguito del comportamento ingustificato e irrespettoso verso le istituzioni cittadine tenuto ieri nell’aula del Consiglio comunale. Il sindaco e gli assessori non si sono mai sottratti al confronto con i commercianti e il lavoro sulle prospettive di sviluppo della città e del suo litorale, tanto più in un contesto di grave crisi economica, non è mai mancato. Chi si è sottratto al confronto è proprio la Confcommercio, dato che il direttore ha dato lettura del suo intervento e poi ha subito abbandonato la sala. Si tratta a nostro avviso di comportamenti squalificanti, che minano la credibilità dell’associazione come intermediario tra commercianti e amministrazione”. Questo il pensiero del Pd pisano.

By