Il Pisa al lavoro in vista del Trapani. Gattuso si affida alla vecchia guardia? Domani la partenza per la Sicilia

PISA – Il Pisa continua a lavorare senza sosta in vista della trasferta di Trapani. Ieri la squadra nerazzurra si è allenata a San Piero in vista del prossimo impegno di campionato: l’appuntamento è per sabato alle ore 15 allo Stadio “Provinciale” di Trapani per la sfida con i siciliani dell’ex nerazzurro Calori.

di Antonio Tognoli

Settimana corta ed intensa per il Pisa, che porterà poi alla sfida di martedì 25 Aprile contro la Pro Vercelli. Mister Gattuso, assieme al suo staff, lavorerà con la squadra fino a giovedì mattina a Pisa. Venerdì è prevista la partenza in aereo per la Sicilia.

Il tecnico nerazzurro proverà a recuperare Landre (ci sono delle possibilità), ma il più gettonato per sostituire Lisuzzo è sicuramente Del Fabro al fianco di Milan Milanovic. A centrocampo potrebbe anche cambiare qualcosa. Di Tacchio nonostante l’errore che è costato il gol dell’Avellino è stato uno dei migliori i campo. La zona mediana potrebbe essere rinforzata da Zammarini e Lazzari che in due si giocano una maglia da titolare, perché è vero che la gara contro i siciliani, va vinta a tutti i costi, ma è anche vero che va giocata con intelligenza e attenzione sin dall’inizio per evitare di andare sotto come è accaduto a Perugia.

Anche in attacco mister Gattuso qualcosa potrebbe cambiare. Nella gara contro l’Avellino l’ingresso di Cani Varela e Peralta ha dato più vivacità all’attacco nerazzurro. Il solo Masucci in avanti ha dato la sensazione di poter far male alle difese avversarie e di poter far valere la sua velocità. Il primo ad essere escluso potrebbe essere Rey Manaj, sin qui molto deludente. Lunedì per lui si sono aggiunti anche i fischi dell’Arena. La vecchia guardia quindi potrebbe essere una delle armi in più in questo finale di stagione che potrebbe (come tutti ci auguriamo) portare ad una salvezza, che al momento sembra molto complicata, ma che con un filotto di vittorie chissà che non possa arrivare. Noi tutti lo speriamo, per una città, che non merita di tornare in C dopo tutte le controversie che ha dovuto subire.

Loading Facebook Comments ...
By