Il Pisa Book Festival lancia #Ioleggoinbiblioteca per gli studenti delle scuole medie e superiori

PISA. – Dal 6 all’8 novembre 2015 ritorna il Pisa Book Festival con una edizione che si annuncia ricca di eventi e che vede la partecipazione sempre più ampia di editori e di scrittori.

pisa book festival

Ospite d’onore sarà la Scozia, che si presenta con i suoi scrittori più significativi e un calendario di eventi organizzato in collaborazione con il Festival Internazionale del Libro di Edimburgo.

Al centro della grande manifestazione libraria restano i giovani e la promozione della lettura, per questo il festival riparte dalle scuole e lancia il progetto #Ioleggoinbiblioteca, dedicato alle biblioteche scolastiche e agli studenti pisani. Le biblioteche scolastiche saranno sotto i riflettori della tredicesima edizione del festival. Capofila del progetto è la biblioteca dell’Istituto Tecnico Commerciale Antonio Pacinotti di Pisa, con la sua bibliotecaria Lisetta Ceccarelli che ha messo in pratica la dichiarazione dell’UNESCO sulla necessità che in ogni scuola ci sia una biblioteca dove gli studenti possano sviluppare l’immaginazione e diventare cittadini responsabili. “Mi sono sempre immaginato il paradiso come una biblioteca”: sulla porta della biblioteca dell’ITC A. Pacinotti si legge questa frase di Borges.

Per sostenere il progetto sono già scesi in campo Marco Santagata, il cui ultimo libro Come donna innamorata è finalista al premio Strega, e Marco Vichi, autore di racconti e romanzi, tra cui quelli della fortunata serie del commissario Bordelli. Altri nomi eccellenti sono ancora attesi per diventare testimonial appassionati del progetto e contagiare la città di Pisa.

“Con il Pisa Book Festival abbiamo sempre lavorato in sintonia per coinvolgere i ragazzi delle scuole di Pisa – dichiara l’assessore alle politiche scolastiche del Comune di Pisa Marilù Chiofalo – Questa iniziativa con le biblioteche scolastiche è un passo ulteriore che contiamo di perfezionare in modo da poter coinvolgere anche altre città e creare una rete nazionale di biblioteche scolastiche”.

L’iniziativa, che rientra nel programma nazionale Il Maggio dei Libri, sarà presentata ai docenti e ai bibliotecari delle scuole pisane giovedì 7 maggio, alle ore 17, nella biblioteca dell’Istituto Tecnico Commerciale Antonio Pacinotti, in via Benedetto Croce 34. Gli intervenuti potranno vedere in anteprima i preziosi volumi donati dalla famiglia Franco alla biblioteca della scuola.

Presentano il progetto la direttrice del Pisa Book Festival Lucia Della Porta, l’assessore alle politiche scolastiche del Comune di Pisa Marilù Chiofalo, l’assessore alla cultura del Comune di Pisa Andrea Ferrante, la docente dell’ITC A. Pacinotti Licia Luschi e la storica Mirella Scardozzi.

“I ragazzi saranno i protagonisti assoluti – dichiara la direttrice del Pisa Book Festival Lucia Della Porta – L’incontro con l’autore resta fondamentale, ma ci saranno anche dei contest e dei premi. Vogliamo creare una community virtuale, ma anche fisica dove potersi scambiare titoli e consigli. Il progetto è un invito all’azione per tutti coloro che credono nel valore educativo del libro”

Il programma del Pisa Book Festival è in fase di elaborazione e si prevede un calendario fitto di incontri con autori, presentazioni di nuovi titoli, reading, laboratori di scrittura e seminari sulla traduzione. Numerosi saranno quest’anno gli ospiti internazionali grazie anche alla collaborazione con gli editori presenti in fiera che hanno già fatto nomi interessanti. Come sempre un’attenzione particolare sarà dedicata al settore Junior e agli editori di libri per ragazzi che avranno un’area riservata con letture e animazioni per i più piccoli. Per il quarto anno consecutivo il festival ospiterà il Caffè Repubblica, lo spazio gestito dal quotidiano la Repubblica, con una serie di incontri con l’autore condotti dai giornalisti Laura Montanari e Fabio Galati della redazione di Firenze. La location sarà sempre il Palazzo dei Congressi che allestirà il ristorante esterno per garantire il servizio di ristorazione al pubblico e agli espositori. Confermata anche la collaborazione con la Fondazione Palazzo Blu per la realizzazione della mostra “Fiabe in Blu” che ogni anno presenta al pubblico le tavole originali di un illustratore di libri per ragazzi. Inaugurata nel 2012 con la mostra dell’olandese Daan Remmerts de Vries, seguita da quella del tedesco Philip Waechter nel 2013 e dell’argentino Fabian Negrin nel 2014, la felice collaborazione con il prestigioso palazzo di arte e cultura ha fatto conoscere e valorizzato i risvolti artistici del libro.
Il Pisa Book Festival fa parte della rete Le Città del Libro ed è gemellato con il festival Leggendo Metropolitano di Cagliari e il Trame Festival di Lamezia Terme. Il festival è promosso e sostenuto dal Comune di Pisa e dalla Fondazione Pisa.

By