Il Pisa esce immeritatamente sconfitto dal “Matusa”. Decide Ciofani, ma la squadra e’ in crescita

PISA – Il Frosinone batte il Pisa (1-0) e torna alla vittoria contro i nerazzurri al “Matusa” che mancava dal 2004-05. I nerazzurri però non meritavano di perdere. A decidere la gara un gol di Daniel Ciofani nell’unico errore della formazione di mister Cozza.

Davanti a Provedel Kosnic vince il ballottaggio con Rozzio e si affianca a Goldaniga al centro della difesa con Sabato che viene spostato a sinistra. Centrocampo a tre con Gianluca Sampietro sulla linea mediana insieme a Mingazzini e Favasuli per dare maggiore copertura alla fase difensiva. In attacco mister Cozza schiera a sorpresa la coppia Arma – Forte, con Napoli un passo indietro alle due punte nerazzurre. Partono dalla panchina Martella e Giovinco.

Mister Stellone deve rinunciare agli squalificati Russo e Gessa. Davanti a Zappino ci sono Bertoncini che prende il posto dello squalificato Russo e Blachard. Matteo Ciofani e Crivello agiscono sulle corsie esterne del pacchetto arretrato. A centrocampo scelte obbligate per Stellone con l’impiego di capitan Frara, Carrus e Altobelli, mentre Soddimo e’ preferito a Paganini, dietro alla terribile coppia gol formata da Daniel Ciofani e Curiale. Il terreno di gioco al fischio d’inizio si presenta molle. Per questa importante sfida ci sono sugli spalti del Matusa oltre 2.500 spettatori, una cinquantina provenienti dalla nostra città. Il Pisa si presenta a Frosinone con le nuove maglie e il nuovo sponsor Biancoforno con la casacca bianca a strisce verticali nerazzurre, Frosinone in completo giallo azzurra.

I primi minuti vedono la formazione di casa fare la partita. Dopo 4′ Provedel e’ costretto a sbrogliare con i piedi al limite della sua area di rigore. Al 5′ sponda di Ciofani dal limite per Curiale che prova la botta al volo. Provedel e’ molto bravo a distendersi in tuffo e a deviare la sfera in angolo. Ma e’ un Pisa che subisce il costante possesso palla del Frosinone che staziona sempre nella metà campo nerazzurra. All’ 8′ un rilancio di Zappino direttamente dalla propria area pesca Daniel Ciofani che si ritrova solo davanti a Provedel e lo supera facilmente con un pallonetto: 1-0 e Frosinone in vantaggio. Il Pisa reagisce all’ 11′: cross dalla sinistra di Sabato, la Blanchard respinge di testa, la palla perviene a Forte che mira l’angolino alla sinistra di Zappino, che devia la palla in corner. Poco dopo ci prova anche Sampietro dal limite, ma la sfera termina sul fondo. È un buon momento per il Pisa che cerca di pungere in avanti sull’asse Sabato – Forte che innesca di prima Napoli (17′) che trova la porta, ma ancora una volta Zappino e’ attento e blocca in due tempi. Il Frosinone e’ in difficoltà, il Pisa mette in mostra un bel gioco e prende in mano la partita soprattutto giocando molto sugli esterni come vuole il suo allenatore. Al 20′ cross di Pellegrini da destra e colpo di testa di Arma con la palla che termina alta sopra la traversa. La partita subisce una fase di stanca, nessuna delle due squadre riesce a creare azioni degne di nota, tuttavia la squadra di mister Cozza tiene a bada i locali che non riescono mai a farsi minacciosi dalle parti di Provedel. Il Pisa ha una grande occasione al 36′. È’ ancora Sabato dalla sinistra a mettere in mezzo laddove Forte dopo un rimpallo trova lo spiraglio per il tiro deviato da un difensore frusinate sulla traversa. Nerazzurri anche sfortunati che a questo punto meritevoli del pareggio. Dopo il gol del Frosinone infatti è stato solo il Pisa a rendersi pericoloso dalle parti di Zappino. Al 41′ cartellino giallo pesante per il Pisa. se lo becca Pellegrini che salterà la prossima sfida contro L’Aquila tra nove giorni all’Arena. Il Frosinone si rivede in attacco al 44′: Soddimo pesca D. Ciofani che in spaccata cerca di superare Provedel che è bravo ad opporsi con i piedi. Il finale di primo tempo (che si chiude senza recupero) regala l’ultima emozione con la conclusione di Napoli dal limite che termina alto sopra la traversa. Il Frosinone va al riposo in vantaggio per 1-0.

Ad inizio di ripresa cambio nel Frosinone. Mister Stellone rileva e inserisce sul terreno di gioco Paganini. Il Pisa comincia così come aveva finito il primo tempo, ovvero in attacco. La formazione di mister Cozza conquista subito un calcio d’angolo. A calciare Favasuli che tocca corto per Pellegrini che va al cross, palla respinta dalla difesa giallo azzurra fuori area. Dal limite prova la conclusione dal limite Sampietro, ma la palla termina a lato. Peccato. È sempre i Pisa però a manovrare, ma al 9′ Soddimo impegna Provedel che devia in angolo la girata del numero dieci di Stellone. Il Pisa risponde però subito un minuto dopo in contropiede. Break di Mingazzini per Napoli che pesca Arma che dal limite calcia alto di poco sopra la traversa. Ancora un occasione per il Pisa non concretizzata dalla squadra di Cozza che non riesce a finalizzare la grande mole di gioco. Al 10′ primo cambio anche il mister nerazzurro. Dentro Bollino e fuori Sampietro. Il Pisa non desiste nell’attaccare. Al 12′ cross di Pellegrini da destra e colpo di testa di Arma defilato che per poco non beffa Zappino che riesce a bloccare in due tempi. Grande stacco di Rachid Arma. Sono i nerazzurri a provarci ancora. Prima Bollino e poi Favasuli non inquadrano la porta giallo azzurra. Per il Frosinone (in netta difficoltà nella seconda parte della ripresa) ci prova Soddimo, ma la palla termina altissima.

Giocano a scacchi le due panchine. Al 21′ per il Frosinone dentro il nuovo acquisto Carlini e fuori Soddimo, per i nerazzurri un minuto dopo dentro Michael Cia e fuori Francesco Forte. Il Pisa tiene bene il campo, non ci sono grandi occasioni, ma i nerazzurri meriterebbero il pareggio. Al 35′ Sabato va via sulla sinistra e mette in mezzo, “spizza” Arma per Cia che non riesce nella deviazione a rete da pochi passi. Pisa ancora in avanti al 37′: cross di Pellegrini da destra che chiama allo stacco Arma che sfiora soltanto e la palla termina sul fondo. È ancora Pellegrini a mettere in difficoltà la difesa giallo azzurra. L’ala nerazzurra mette in mezzo laddove Napoli non riesce a trovare la battuta al volo. Al 42′ Cozza tenta il tutto per tutto. Fuori capitan Favasuli e dentro Giuseppe Giovinco. Il Pisa ci prova fino all’ultimo, ma il risultato non cambia. I nerazzurri però escono a testa alta contro un avversario che vola momentaneamente in testa alla classifica.

20140110-224710.jpg

You may also like

By