Il Pisa riabbraccia il suo pubblico nella serata al Villaggio Boboba a Marina di Pisa

MARINA DI PISA – L’Ac Pisa 1909 presente al gran completo per la serata, organizzata al “Villaggio Boboba” di Marina di Pisa grazie all’ospitalità e alla collaborazione della Paim, la cooperativa sociale divenuta di recente gestore della struttura.

di Marco Federighi

La manifestazione è stata condotta da Massimo Marini che ha voluto sul palco con lui il Direttore sportivo Lucchesi,il presidente Carlo Battini e l’assessore allo sport del Comune di Pisa e presidente del Coni toscano Salvatore Sanzo. Accanto a loro alcuni dei giocatori più rappresentativi del Pisa: i centocampisti Mingazzini e Favasulli e i neoacquisti del reparto offensivo Arma e Giovinco. A fare gli onori di casa, prendendo la parola per primo, il presidente della Paim Giancarlo Freggia, che ricorda di essere stato tra i primi sponsor del Pisa nella gestione Battini, di cui elogia lo spessore umano. L’intervento successivo è quello di mister Dino Pagliari che, invitato sul palco, saluta la tifoseria e promette massimo impegno manifestando infine la certezza che la squadra, composta da elementi con qualità umane importanti, instaurerà un legame forte con la città e i suoi tifosi.

Dopo interviene l’ex campione di scherma Toti Sanzo attualmente assessore alo sport, che ricorda il rinnovo della convenzione stadio da parte del comune, a testimonianza dell’interesse verso squadra e tifosi da parte dell’amministrazione cittadina che vede il Pisa a.c. come simbolo della città e massima sua espressione sportiva.L’intervento termina con il riconoscimento positivo del lavoro svolto dal direttore Lucchesi sottolineando anche il gravoso impegno economico e umano che si è sobbarcato il presidente Battini a cui cede la parola.I ringraziamenti sono ricambiati dallo stesso proprietario del Pisa,convinto che la squadra costruita abbia qualità importanti e ricordando ai nuovi arrivati la grossa responsabilità che hanno nel vestire la maglia nerazzurra.Il massimo responsabile del sodalizio nerazzurro prosegue elogiando il proprio mister,sicuro che costruirà un gruppo importante visto che le qualità tecniche e umane non mancano.

Dopo l’augurio di essere più fortunati, rispetto alla scorsa stagione,il presidente chiude parlando dell’iniqua composizione dei gironi;che vedrà il Pisa sobbarcarsi molti viaggi lunghi ed onerosi.A tal proposito comunica infine di aver scritto una lettera polemica alla lega pro.L’ultima dichiarazione, riguarda le grandi speranze riposte nel vivaio,che il Pisa sbagliando spesso ha trascurato,sotto la guida di 3 personaggi protagonisti di carriere importanti come Amoroso, Zanetti e Birindelli, i quali dovranno gestire assieme ai collaboratori circa 3000 ragazzi.Il primo giocatore a prendere la parola è il capitano Favasulli,favorevolmente impressionato dal nuovo gruppo così come il suo vice Mingazzini.Entrambi dichiarano che il Pisa vuole e deve recitare un ruolo da protagonista,nonostante la difficoltà del girone,avendo tutte le carte in regola per esserlo.Tocca successivamente ai 2 neoacquisti Arma e Giovinco,dopo aver parlato dei loro record realizzativi,si mostrano determinati a far bene riconoscendo l’importanza della piazza e il calore unico del suo pubblico.L’ultimo intervento spetta a Lucchesi,che dopo aver scherzato sul fatto che la società acquista tutti coloro che segnano al Pisa, afferma che la squadra deve essere completata ed ha bisono ancora di qualche ritocco.Il profilo degli elementi da acquistare è già ben delineato e non viene modificato dal fatto di giocare nel girone meridionale.

Questa collocazione infatti non cambia niente sul piano tecnico,aumentando le difficoltà solo sul piano ambientale,oltre a far lievitare i costi di gestione per la società.La serata si chude con le doverose condoglianze alla famiglia Tumbiolo, per la scomparsa del notaio ex presidente del Pisa e alla famiglia per il lutto causato dalla Sla.Nel finale una sorpresa:sale sul palco Yuri Bianchi,il più grande collezionista di maglie nerazzurre (ne vanta oltre 260) che mostra una piccola varietà dell sua immensa raccolta.La conclusione dell’evento avviene con il regalo della società,per premiare la sua passione,di una maglia dello scorso anno.

ALCUNI SCATTI DELLA SERATA (Foto Pisanews.net)

20130807-053035.jpg

20130807-053049.jpg

20130807-053105.jpg

20130807-053116.jpg

20130807-053127.jpg

By