Il pisano Saviozzi in campo con gli ex nazionali di rugby

PIACENZA – Il rugbista pisano Stefano Saviozzi è sceso in campo assieme alla selezione degli Italian Classic, gli ex giocatori dell’Italia, nel match benefico giocato a Piacenza contro i Classic Lions, ovvero gli ex giocatori di Inghilterra, Irlanda, Galles e Scozia. Il ricavato della biglietteria è stato destinato a due reparti di Pediatria. italian classic vs lions classic©s.pessina (2)È stata una grande festa, e non poteva essere altrimenti. Davanti ad una nutrita componente di pubblico la squadra degli Italian Classic,  composta dagli ex giocatori della nazionale azzurra, e i Classic Lions, ex giocatori di Inghilterra, Irlanda, Galles e Scozia, hanno dato vita ad un match combattuto e fisico, al termine del quale ad avere la meglio è stata la selezione azzurra, capace di imporsi per 29-12 grazie ad una migliore organizzazione di gioco soprattutto in fase difensiva. Il match si è giocato sabato 31 maggio con calcio d’inizio alle ore 16,30. Gli azzurri, guidati in panchina da Andrea Moretti e Sandro Pagani, rispettivamente allenatore di Petrarca Padova e Piacenza, sono andati in meta con Murgier, Stead, Pedrazzi e Faggiotto, ma è soprattutto grazie alla maggior velocità di gioco e alla maggior efficacia nel placcaggio uno contro uno che sono riusciti ad avere la meglio. Tra gli azzurri, grande prova dell’apertura Gerard Fraser e di Aaron Persico. Al termine del match il presidente e co-fondatore degli Italian Classic Marcello Cuttitta, detentore del record di mete segnate con la maglia dell’Italia, ha sollevato il trofeo assieme ai suoi ragazzi. Il ricavato della biglietteria è stato devoluto al reparto di Pediatria dell’Ospedale Guglielmo da Saliceto di Piacenza e ai reparti di Pediatria e Pneumologia dell’Ospedale San Carlo Borromeo di Milano. Prima dell’incontro si è disputato il quadrangolare riservato alle categorie Under 8 e Under 10, e i giovanissimi atleti sono poi stati protagonisti ad inizio partita accompagnando le squadre all’ingresso in campo e durante l’esecuzione degli inni. I piccoli vincitori hanno alzato il trofeo McDonald, che ha sostenuto l’evento attraverso la Fondazione per l’Infanzia Ronald McDonald, patrocinio assieme al Comune di Piacenza, alla provincia di Piacenza, al CONI Point di Piacenza, al Piacenza Rugby, alla Federazione Italiana Rugby e alla Fondazione InScientiaFides. La giornata degli Italian Classic e dei Classic Lions è invece iniziata con il saluto ricevuto a Palazzo Farnese dal sindaco di Piacenza Paolo Dosi. Grande festa al termine del match, con i giocatori impegnati a firmare magliette e palloni e a fare foto assieme ai molti tifosi intervenuti. Tra i più richiesti per dediche e foto ricordo JPR Williams, monumento vivente del rugby mondiale che ha accompagnato i Classic Lions in questa trasferta italiana. «E’ stata una giornata bellissima, nel nome del rugby e della solidarietà. Siamo orgogliosi di aver portato in Italia i Classic Lions e di aver potuto dare una mano a chi ha più bisogno di aiuto. Ringrazio i main sponsor IDP Financial Group, Macron e Cosepi Piacenza per aver permesso di organizzare questa grande festa», ha dichiarato il Presidente Marcello Cuttitta.

Italian Classic: Alessandro Moscardi, Luis Maria Otagno, Daniel Stead, Aaron Persico, Zane Ansell, Lisandro Villagra, Eugenio Trecate, Martin Murgier, Luca Martin, Fabio Berzieri, Ramiro Cassina, Paolo Baratella, Stefano Saviozzi, Michele Birtig, Gerard Fraser, Mauro Tommasi, Fabio Faggiotto, Raffaele Della Ragione, Salvatore Cipolla, Roberto Pedrazzi, Carlo Gatti, Hector De Marco, Davide Pastormerlo.

Classic Lions: Andrew Howell, Steven Jones, Paul Jones, Andy Beattie, Philip Arwel Davies, Jamie Ringer, David William  Quinlan, Rory Jenkins, David Andrew Scully, Michael Prendergast, Nathan Brew, Maurice Lawler, Dave Tiueti, Spencer Brown, Neil Clapham, Shane Rosier, Geraint Evans, Chris Saverimotto, Alastair Saverimutto, Derek  John Paul Eves, Richard Small, James Cockle, Colm McMahon.

Credit Photo di Sebastiano Pessina

 

By