Il Pontedera a Catanzaro per mantenere il primato solitario. La presentazione della gara di domani al “Ceravolo”

PISA – Al “Ceravolo” per mantenere il primo posto. Il Pontedera domani (ore 14.30) contro il Catanzaro e’ impegnato in uno dei campi più caldi e difficili del girone B, contro una squadra rognosa da affrontare soprattutto tra le mura amiche.

Grassi & C sono chiamati a cancellare l’ultima brutta figura lontano dal “Mannucci” contro il Frosinone. Mister Indiani potrà contare su quasi tutti i suoi effettivi, ma soprattutto sulla premiata ditta del gol Grassi – Arrighini, quattordici reti in due, che tenteranno ancora una volta di fare il diavolo a quattro con una difesa calabrese orfana di Ferraro squalificato. Per il resto la formazione non si dovrebbe discostare da quella che ha sconfitto lunedì sera la Nocerina. Davanti a Ricci, che rientra dalla squalifica ci saranno Pezzi Gonnelli e Verruschi. Centrocampo a cinque con Caponi davanti alla difesa, Di Noia e Bartolomei in mediana e Regoli e Pastore sulle corsie esterne ad innescare appunto la coppia Grassi – Arrighini.

Ex di turno della partita sara’ per il Pontedera D’Agostino, che partira’ dalla panchina. Il centrocampista offensivo, dopo la sfortunata parentesi giallorossa della scorsa stagione sta trovando più spazio in maglia granata e vanta all’attivo cinque presenze e una rete. In caso di bisogno potrebbe essere inserito a gara in corso dal tecnico di Certaldo anche Picone, forte fisicamente che potrebbe creare dei fastidi alla difesa calabrese con il suo 1,92.

QUI CATANZARO. Qualche problema di formazione per mister Brevi che dovra’ rinunciare a tre pedine importanti: Germinale, Ferraro e Marchi perche’ squalificati. Sara’ dunque un Catanzaro diverso da quello che è uscito sconfitto dal “Curi” domenica sera. Orchi sostituira’ Ferraro in difesa, con la retroguardia giallorossa che davanti al portiere ex Latina Bindi vedra’ Rigione Calvarese e Catacchini. A centrocampo c’è da decidere chi sostituirà Marchi. In ballottaggio per un posto da titolare Uliano o Casini che affiancheranno Vitiello e Benedetti. In attacco Fioretti sarà la boa d’attacco con Russotto più avanzato e probabilmente Tortolano che e’ in vantaggio per un posto da titolare su Martignago.

CATANZARO – PONTEDERA: COSÌ IN CAMPO DOMENICA AL “CERAVOLO” – ORE 14.30

CATANZARO (4-3-3): Bindi; Catacchini, Orchi, Rigione, Calvarese; Uliano, Vitiello, Benedetti; Fioretti, Russotto, Tortolano. A disp. Scuffia, Bacchetti, Sabatino, Casini, Fiore, Martignago. All. Brevi.

PONTEDERA (3-5-2): Ricci; Pezzi, Gonnelli, Verruschi; Regoli, Caponi, Di Noia, Bartolomei, Pastore; Grassi, Arrighini. A disp. Lenzi, Vettori, Settembrini, Romiti, D’Agostino, Picone. All. Paolo Indiani.

ARBITRO: Marini di Roma 1 (Ass. Opromolla – Monetta di Salerno)

20131102-010924.jpg

By