Il Pontedera supera (2-1) in rimonta la Nocerina e torna in vetta. Il commento della partita

PONTEDERA- – Il Pontedera con una grande prova di carattere nella ripresa batte la Nocerina dopo essersi trovato sotto di una rete alla fine del primo tempo e torna in testa alla classifica.

Nessuno vuole ammetterlo sia per scaramanzia, sia per la tradizionale modestia della società ma a metà girone d’andata possiamo dire una semplice verità. Chi vorrà salire in B dovrà fare i conti con gli encomiabili ragazzi di Indiani. Davanti ad un discreto pubblico, ma meno numeroso rispetto al precedente turno casalingo, i granata vedono la possibilità, nel posticipo serale al “Mannucci” di ritrovare la vetta solitaria, battendo l’ultima della classe. L’inizio è blando, le due compagini sembrano annullarsi a vicenda. I locali faticano a trovare varchi contro i rossoneri campani arrivati in Toscana per portare via un punto. Sulle fasce non ci sono soluzioni con Regoli che pare in serata no e Pastore spesso fuori zona.

Si è costretti a cercare lanci lunghi per Arrighini che con le sue accelerazioni sembra poter mettere in difficoltà gli ospiti. L’unico risultato però è quello di collezionare off-side risultati dubbi in un paio di circostanze. Al 17′ la prima ammonizione per fallo su Di Noia di Rizzo. Improvvisamente c’è il lampo che cambia la partita, Lepore si invola e lascia partire dal lato destro all’altezza dei 40 metri un missile che coglie la traversa interna e si insacca davanti ad un impotente Lenzi. La mazzata per i locali innervosisce la gara; al 28′ Sabbione viene ammonito. Gli scontri si susseguono e ci sono molte interruzioni. L’unico che sembra in grado di creare pericoli è Arrighini che guadagna una punizione sfruttata male. Dal corner successivo Esposito esce a vuoto ma nessun granata ne approfitta. Dopo un paio di contestazioni prima di Grassi, per un contatto di spalla, successivamente di Arrighini per un altro fuorigioco assai discutibile si và al riposo con il vantaggio dei campani e i due portieri totalmente inoperosi.

La ripresa continua sulla falsariga della prima frazione; penalty invocato da Arrighini e non concesso. Passano 6 minuti ed entra Malcore per Martinez tra gli ospiti. Al 52′ uno dei pochissimi pericoli per Lenzi con il tiro di Palma che sfiora il palo da ottima posizione, dopo una percussione. Risponde Grassi con un tiro dal limite sul vertice destro, dopo uno dei rari spunti di Pastore, Esposito blocca in due tempi. Al 59′ entra Picone per Romiti ed Arrighini sfiora il gol dopo uno schema su calcio d’angolo di Bartolomei. Al 65′ dopo l’ammonizione rimediata dal portiere nocerino per perdita di tempo, viene annullato un gol ad Arrighini per fuorigioco, nonostante sul passaggio smarcante ci fosse stata una deviazione ospite. E’ il preludio al pari, ennesimo spunto di Arrighini che viene steso ma vince il rimpallo al limite dell’area, dove Grassi sradica la sfera al compagno Picone, supera il portiere e batte a rete beffando un difensore avversario appostato sulla linea. Dopo il cambio Hottor per Kamana di Fontana, i rossoneri su una rimessa tirano con Danti in area ma il pallone colpisce Malcore che sottomisura spara fuori. Minuto 80′ lungo rilancio dalle retrovie granata su cui si aventa Arrighini, steso da Rizza e rigore ineccepibile. Grassi si incarica dal dischetto e non sbaglia.Gara ribaltata,la Nocerina non sembra aver la forza di reagire. Non a caso, dopo un paio di sostituzioni da ambo le parti (Evacuo prende il posto di Polichetti e Luperini per Bartolomei), il Pontedera sfiora il tris discesa di Grassi sulla fascia che serve l’accorrente Di Noia, cross immediato per la testa di Arrighini che sottoporta colpisce male. Termina quì dopo 4 minuti di recupero e il tempo di far entrare Verruschi per Grassi,che riceve la meritata ovazione. Il Pontedera può festeggiare dopo due turni la ritrovata vetta solitaria, le 5 reti rimediate a Frosinone sembrano già un ricordo, tutti predicano prudenza e si auspicano come massimo risultato stagionale i play off. A metà girone d’andata possiamo dire che i ragazzi di Indiani giocano un gradevolissimo calcio e sono la vera sorpresa della stagione con davanti 2 talenti puri da altra categoria che pochissime squadre possono vantare.

PONTEDERA – NOCERINA 2-1

PONTEDERA: Lenzi, Regoli, Pastore, Pezzi, Gonnelli, Romiti (60′ Picone), Bartolomei (85″ Luperini), Caponi, Di Noia, Grassi (93′ Verruschi), Arrighini. A disp: Bitozzi, D’Agostino, Galli, Settembrini. All. Indiani

NOCERINA: Esposito, Rizza, Polichetti (85′ Evacuo), Kamana (75′ Hottor), Crialese, Remedi, Sabbione, Palma, Lepore, Martinez (50′ Malcore), Danti. A disp: Russo, Kostadinovic, Cristofari, Ficarrotta. All. Fontana

RETI: 25′ Lepore (N), 74′ e 80′ (rig.) Grassi (P)

ARBITRO: Bellotti di Verona (Sgheiz-Pizzagalli)

NOTE: Ammoniti: Rizza (N), Sabbione (N), Kamana (N), Esposito (N), Danti (N). Espulso all’82’ l’allenatore della Nocerina Fontana per proteste. Fontana (N) per proteste. Angoli 3-1 per il Pontedera.Recupero: 2′ pt / 4′ st

festeggiamenti granata a fine garapisa 008Uscita dal campo di Di Noia dopo uno scontro
pisa 004

By