Il portiere del Gubbio Giacomo Venturi: “Per noi ogni partita è una finale di Champions”

PISA –  Abbiamo voluto sentire il termometro in casa eugubina, andando ad analizzare la gara di domani con il portiere Giacomo Venturi, 21enne romagnolo di Faenza dove e’ nato il 2 gennaio 1992. Venturi è concittadino del nostro Nicola Mingazzini. E’ giunto al Gubbio (dove ha totalizzato 17 presenze) dal Bellaria in C/2, prima di aver fattio la trafila delle giovanili del Bologna.

Giacomo, che partita ti aspetti?

“Sicuramente sara’ una partita molto difficile perche’ noi veniamo, è vero, da dei risultati negativi, ma non da prestazioni negative e lo dimostrano le partite col Frosinone e il Perugia, dove son mancati solo i risultati, ragion per cui cercheremo di mettere a frutto le buone prestazioni che abbiamo sempre fatto”.

Cosa temete del Pisa?

“Temiamo il gruppo di ottimi giocatori che ha ben amalgamato fra “vecchi” e giovani, ed all’andata a Gubbio, anche se perse, si vide la validita’ della squadra, con gente come Busce’ e Mingazzini”.

A proposito di Mingazzini:è di Faenza come te..

“Si, Nicola lo conosco molto bene, quando giocavo nelle giovanili del Bologna, mi sono allenato spesso con lui e con la prima squadra ed ogni tanto mi dava un passaggio fino a Faenza al ritorno dagli allenamenti. Nicola e’ veramente una brava persona ed un ottimo professionista. Col Pisa sara’ una “battaglia” ma lui è abituato”.

Giacomo Venturi è arrivato a Gubbio dalla nellaria

A Gubbio come ti trovi?

“Molto bene è un ottima piazza per poter crescere visto che son due anni che sono fra i professionisti. A Gubbio mi sto mettendo in mostra ed ora mi auguro che si riprenda a fare risultati ed a vincere”.

Qual è un punto di forza vostro che il Pisa deve temere?

“Il fatto che entreremo in campo determinati ma con umilta’ cercando di non perdere alcun contrasto. Ogni partita per noi dovra’ essere come una finale di Champions perche’ abbiamo fame di punti”.

Che caratteristiche hai come portiere:piu forte nelle uscite o fra i pali?

“Come portiere non sono tanto alto e le uscite non sono il mio punto di forza, pero’ son coraggioso,ho un bel colpo di reni e tanta reattivita’”.

In questo girone quali “colleghi” ti hanno impressionato?

“Sepe e’ un buon portiere, col quale ho partecipato a degli stage con la Nazionale, poi ci sono portieri esperti come Pisseri del Catanzaro e Zappino del Frosinone. Anche loro sono molto bravi”.

Un parere sul mercato di gennaio:quali squadre vedi rafforzate e che finale di campionato prevedi?

“La Nocerina si è rinforzata molto, anche se era gia’ una buona squadra prima. Alle sue spalle c’è il Latinae poi c’è il Frosinone. Insomma sara’ una bella lotta in chiave primato e poi in chiave playoff dove vedo anche il Pisa”.

Ed il Gubbio dove lo collochi?

“Il Gubbio ha avuto questo periodo negativo solo a livello di risultati e non di gioco. Adesso dobbiamo rimanere coi piedi per terra e fare più punti possibili per arrivare alla salvezza”.

By