Il porto di Boccadarno e’ realtà. Presenti Carrozza, Orlandi e Zanonato

PISA La nostra citta’ ha di nuovo il suo Porto: inaugurato oggi, domenica 30 giugno, lo scalo turistico di Boccadarno con una cerimonia costruita per ricordare i fasti della Repubblica Marinara.

Dopo il taglio del nastro, è partito il Corteo delle Repubbliche Marinare con la bandiera europea, subito issata su uno dei tre pennoni della piazza centrale del neonato porto. A seguire è arrivato via mare il Galeone Rosso delle Repubbliche Marinare con il vessillo rossocrociato di Pisa per il secondo pennone . E per finire la bandiera italiana, portata dai paracadutisti via cielo. Insieme a loro la banda del Capar e l’Associazione Marinai d’Italia “Gruppio Mario Naldini” di Pisa

Erano presenti migliaia di persone assiepate sulle piazze e sui moli.

Quest’area, che per decenni ha ospitato una grande fabbrica, torna ad essere usfruibile da tutti i cittadini» ha commentato Stefano Bottai, amministratore delegato della Boccadarno SpA, la società che ha costruito il porto. Una struttura con più di 350 posti barca, da oggi accessibili, 100 già acquistati e altrettanti saranno presto affittati per la stagione.

Le parole della Carrozza. «È bello vedere tutti questi cittadini che partecipano a questo momento, segno che le persone ci tengono» – ha dichiarato il ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza, dopo aver portato i saluti del premier pisano Enrico Letta – «è qui con il cuore, mentre è fisicamente impegnato a difendere Pisa e l’Italia».

Le parole del Sindaco. «Dei 100 milioni spesi, 17 sono stati utilizzati per fare una grande bonifica ambientale, inauguriamo questo porto turistico nonostante la crisi: sia d’esempio per il Paese, perchè la ripresa può ripartire dalle città». Un rilancio ulteriore per il Litorale e il suo sviluppo, che coniuga turismo e ambiente, come ha sottolineato il ministro dell’Ambiente Orlando: «questo porto è la dimostrazione che gli interventi anche dell’uomo possono migliorare l’assetto del territorio integrandosi con il contesto naturale».
Da sottolineare che tutte le banchine hanno un sistema antinquinamento per l’acqua piovana.

Unità d’Italia – L’obelisco di Garibaldi è tornato al suo posto dopo essere stato temporaneamento spostato (a gennaio 2011) per permettere i lavori. Fu eretto il 20 settembre del 1904.

Molte le autorità presenti, dal deputato ed ex-sindaco Paolo Fontanelli, sotto la cui amministrazione il progetto del Porto si è materializzato, al deputato Federico Gelli. I senatori Gatti e Matteoli, il prefetto Tagliente, il presidente della Provincia Pieroni, il presidente del Parco Manfredi, il Rettore Massimo Augello, l’ad di Sat Gina Giani.

Fonte: comune.pisa.it

20130630-172002.jpg

FOTO TRATTA DA COMUNE.PISA.IT

You may also like

By