Il programma degli eventi di Pacini editore al Pisa Book Festival

PISA – Pacini Editore è presente al Pisa Book Festival, con un proprio stand (n. 128 e 129) e organizza tre eventi: Il primo si terrà venerdì 15 novembre alle 18:00 in Sala Blu. “Edizione straordinaria” del premio letterario per i romanzi inediti. Sarà annunciato, in occasione del Pisa Book Festival, il vincitore della seconda edizione del premio letterario per romanzi inediti, “Edizione straordinaria”. La giuria, che ha rinnovato il proprio impegno con entusiasmo anche per questa seconda edizione, sarà presieduta dal giornalista e critico letterario Giovanni Nardi. Il vincitore si aggiudicherà la pubblicazione del proprio libro all’interno della collana “Narrativa” di Pacini Editore, con regolare contratto di edizione e senza spesa alcuna da parte dell’autore. Anche la seconda e la terza opera classificate verranno pubblicate, in formato e-book. Questa seconda edizione presenta anche una importante novità: è stata istituita una nuova sezione dedicata ai giovanissimi (“UNDER18”), che potevano partecipare con un racconto (lunghezza massima 20.000 battute). Il racconto vincitore sarà pubblicato sul sito della casa editrice ed eventualmente in una raccolta antologica qualora la giuria individui una rosa di racconti meritevoli di pubblicazione. Relatore, nonché presidente della giuria: Giovanni Nardi. Sabato 16 novembre alle 15 in Sala Blu, presentazione del volume “Prigioni D’Italia” La Difesa degli ultimi. A cura delle Camere Penali Italiane. Intervengono: Manuela Deorsola, Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane; Ezio Menzione, Giunta dell’Unione delle Camere Penali Italiane; Annamaria Alborghetti, Osservatorio Carcere dell’Unione delle Camere Penali Italiane; Serena Caputo, referente carcere Camera Penale di Pisa; Emilio Santoro, professore di Filosofia e sociologia del diritto, Università di Firenze – Presidente L’altro diritto. Con questo volume si vuole sensibilizzare l’opinione pubblica a una riflessione seria sulle condizioni di vita di uomini e donne ristretti a volte in condizioni davvero disumane. In queste pagine si continuano infatti a raccontare i viaggi all’interno delle carceri italiane, e a questi si aggiungono le visite a “quell’inferno in terra che sono i CIE” come scrive il presidente dell’Unione Valerio Spigarelli nell’introduzione al libro. Anche attraverso gli atti di alcuni importanti convegni in tema di carcere e diritti umani, gli autori raccontano il frutto dell’attività politica e culturale dell’Unione e gli importanti risultati ottenuti con le continue e puntuali denunce, come la chiusura di alcuni centri di identificazione ed espulsione. Viene poi approfondito, attraverso interventi scritti da persone della società civile, tra cui citiamo il prof. Veronesi, il ruolo scomodo dell’avvocato. E’ più che mai attuale il dibattito sulla condizione carceraria, alla luce della Sentenza Torregiani: da anni in Italia si parla dell’emergenza carceraria e si è a lungo discusso dello stato di quotidiana illegalità in cui si trovano i detenuti in Italia. Gli autori raccontano ciò che hanno visto, seguendo una precisa indicazione politica della Giunta dell’Unione delle Camere Penali. Infine domenica alle 12 in Sala Arancio, I tesori del parco. Scoprire il Parco regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Le pubblicazioni sulla flora e la fauna. Relatore: Fabrizio Manfredi, Presidente Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Modera: Marco Barabotti. Agli intervenuti sarà data in omaggio copia del libro “La via per la Maremma. A cavallo nei parchi toscani: la tratta litoranea da San Rossore all’Uccellina” a cura di Sem Petrucci. Sarà presente l’autore. Questo primo volume apre una nuova collana “IPPOVIE. Luoghi e incontri a cavallo” dedicata a chi ama e desidera “viaggiare a cavallo”, con la piena convinzione che esso non si limiterà ad essere “un mezzo di locomozione”, ma uno strumento prezioso per vivere indimenticabili emozioni, conoscere e scoprire luoghi, culture, tradizioni con una consapevole “lentezza”. “IPPOVIE. Luoghi e incontri a cavallo” si propone infatti di svelare, tracciare e descrivere le più belle ippovie che il nostro territorio è in grado di offrirci. Non è quindi importante percorre il sentiero più breve, bensì quello più bello. Ecco quindi che con La via per la Maremma scopriremo da un lato luoghi e itinerari, con un tratteggio agrozootecnico specifico per ogni zona, dall’altro il libro fornirà ogni dettaglio tecnico utile al viaggiatore: dal frazionamento in tappe percorribili in sicurezza, ai luoghi di accoglienza con reperibilità di veterinario e maniscalco, inoltre consigli pratici per l’alimentazione e l’allenamento del cavallo “che viaggia”. Questa collana rappresenta uno strumento del tutto nuovo che unisce la piacevolezza della lettura all’utilità tecnica e pratica.

By