Il prossimo 23 Marzo la prima Granfondo Città di Pisa

PISA – “Pisa abbraccia lo sport, la storia oltre la passione”, recita così lo slogan della prima Granfondo Città di Pisa che si correrà il prossimo 23 marzo, erede della GF Inkospor di Casciana Terme.

Ma l’evento, che nel 2014 “debutterà” nel partecipato Giro del Granducato di Toscana, non si esaurisce certo in una sola giornata di gare. La manifestazione infatti vede un programma di eventi collaterali che si dipanerà per ben quattro intere giornate ed è inoltre inserita in un più ampio progetto di lungo termine che guarda con fiducia ai prossimi tre anni.

Il Comitato Organizzatore sarà in mano agli uomini dell’Asd Folgore Bike, guidati da Paolo Aghini, uno che in quanto ad organizzazione ha esperienza da vendere e può contare su una serie di partners che hanno aderito di buon grado all’iniziativa, tanto che troviamo in primis la Provincia ed il Comune di Pisa, ma anche Federalberghi, Confesercenti e Assoturismo di Pisa che insieme saranno i principali attori di un articolato progetto di promozione e valorizzazione del territorio pisano. Nello staff della manifestazione ci saranno anche il vice sindaco di Pisa con delega al turismo Paolo Ghezzi e Massimo Gabellieri, un grande esperto ritornato sulle strade di casa, che curerà il comparto marketing.

Dalle vele spiegate dell’ex repubblica marinara pisana, a marzo si passerà alle due ruote su strada per un appuntamento che non intende perdere nemmeno un pizzico della bellezza e della storia che questo angolo di Toscana detiene. La gara raccoglierà inoltre l’eredità di una serie di granfondo che negli scorsi anni hanno battuto le strade della provincia di Pisa, sempre con la medesima regia. All’inizio ci fu la Gran Fondo della Valdera Valdarno, divenuta poi Granfondo Folgore Bike e di recente Granfondo Inkospor Folgore Bike con base a Perignano, prima di approdare negli ultimi tre anni a Casciana Terme e, nel 2014, all’ombra della torre pendente più famosa al mondo.

Per il suo vernissage la GF Città di Pisa proporrà tre diversi percorsi. Sul più lungo dei tre si pedalerà per 139 km, 102 km misurerà invece il tracciato mediofondo e infine non mancherà neppure una percorso cicloturistico di 78 km. Il via scatterà da Piazza XX Settembre, sulle sponde dell’Arno, per concludersi sul traguardo di Piazza Vittorio Emanuele. In gara non mancheranno passaggi impegnativi sotto il profilo tecnico e altimetrico, contornati da affascinanti scorci paesaggistici. La prima frazione di gara scivolerà piuttosto agilmente fino ad approcciare le colline intorno a Castellina Marittima e Casciana Terme e poi la scalata finale del Monte Serra, cima Coppi di giornata e punto più elevato di tutta la provincia di Pisa. Sul “medio” ci sarà una deviazione dopo Fauglia che porterà verso Casciana Alta, tagliando una fetta di quello che invece sarà il tracciato maggiore, ma senza perdere l’impegno di Monte Serra con i suoi oltre 600 metri di dislivello.

Chi invece preferisse mettere in primo piano le bellezze del territorio lasciando ad altri la fatica della competizione potrà avventurarsi lungo il percorso cicloturistico, alla scoperta di Pisa e dei suoi dintorni a pochi giorni dal tradizionale Capodanno pisano (25 marzo).

A fare da cornice alla gara, già di per sé di gran spessore, ci saranno tanti eventi collaterali pronti a prendere per la gola granfondisti e accompagnatori proponendo anche visite culturali, attività per i più piccoli, mostre e anche un pizzico di solidarietà in compagnia di Soccorso Clown.

La quota di partecipazione per i due tracciati mediofondo e granfondo è di 25 euro fino al 30 novembre e di 30 euro fino a fine anno. Da gennaio e fino al 10 marzo salirà poi a 35 euro e quindi a 40 euro nell’ultimo periodo. Da sabato 22 a domenica 23 e fino ad un’ora dal via gli organizzatori si riserveranno la possibilità di accettare iscrizioni. Per i cicloturisti non ci sarà alcun cambio di prezzo e la quota rimarrà ferma a 15 euro. Per Info: www.granfondocittadipisa.com

Fonte: Ufficio Stampa Granfondo città di Pisa

20131128-231307.jpg

By