Il punto sulla 4° giornata di Lega Pro – Girone B

PISA – Dopo la vittoria dell’Avellino fuori casa, nel derby campano contro il Benevento di venerdì sera  affermatosi per 2 reti a 1 (entrambe segnate su rigore e realizzate rispettivamente al 10′ da De Angelis e al 24 ‘ da Castaldo)  oggi si è giocata la quarta giornata di Lega Pro. Al momento in tutto sono state realizzate 14 reti dato che siamo in attesa di conoscere l’esito della gara Barletta-Nocerina che si giocherà alle ore 18.00. Nel girone B oltre all’Avellino vincono Latina e Gubbio nei confronti casalinghi giocati rispettivamente contro Sorrento e Pisa, mentre  Viareggio e Frosinone espugnano rispettivamente i campi di Carrarese e Prato.

Il Perugia capolista pareggia 1 a 1 nella difficile trasferta di Andria, e con questo risultato si fa raggiungere dal Latina vittorioso contro il Sorrento con goal di Barraco al 17′ del primo tempo (stesso giocatore che segnò il bellissimo goal all’Arena all’esordio di campionato).

Con la vittoria contro il Prato per 1 a 0, il Frosinone si porta al secondo posto in classifica insieme all’Avellino. Il Frosinone passa in vantaggio al 23′ del primo tempo con goal di Aurelio, e il Prato che gioca tutto il secondo tempo con un uomo in meno, non riesce a recuperare la gara.

Anche i nerazzurri in trasferta a Gubbio non riescono a rimontare il doppio svantaggio rimediato contro i padroni di casa (goal al 10′ di Galabinov su rigore e al 74′ Sandreani) ma solo sul finale accorciano le distanze con goal di Favasuli su calcio di rigore. Per il Pisa si tratta della prima sconfitta stagionale che comporta tuttavia, dato il pareggio casalingo della scorsa settimana contro il Barletta, il posizionamento a metà classifica insieme alla Paganese.

Al momento l’unico pareggio a reti inviolate è il confronto tra Paganese e Catanzaro.

Grande crisi invece in casa della Carrarese che con questa ennesima sconfitta (rimediata in questa gara sul finale) resta a zero punti e chiude quindi la classifica. Il Viareggio di Mister Cuoghi dimostra carattere e proprio nella fase finale del confronto prima passa in vantaggio al 79′ con Gerevini, quindi al pareggio apuano dell’ 81′ realizzato da Merini su rigore, risponde con due reti realizzate rispettivamente al 92′ da Calamai e al  94′ da  Magnaghi.

 

 

By