Il Silp di Pisa: “Il Senatore Matteoli non vuole la nostra bandiera”

PISA – Apprendiamo dalla stampa locale la presentazione di una interpellanza parlamentare da parte del Senatore Altero Matteoli al Ministro dell’Interno Angelino Alfano, con la quale chiede con forza la rimozione di una bandiera del SILP per la CGIL dalle finestre poste all’interno della Segreteria Provinciale di Pisa del Sindacato di Polizia SILP per la CGIL la cui stanza è ubicata nella caserma Mameli di Via San Francesco.

Pensavamo altresì leggere, dal solerte esponente politico, quali iniziative il Governo ed il suo Ministro dell’Interno hanno in animo per compensare la grave situazione in cui da tempo versano le Forze dell’Ordine ed in particolare quelle che operano nel territorio di Pisa dopo gli indiscriminati tagli milionari subito negli anni dal Comparto Sicurezza.

Infatti non è ormai un mistero per nessuno, tanto meno per gli addetti ai lavori le difficoltà quotidiane dei Responsabili dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica e degli Operatori di Polizia in termini di risorse umane e di mezzi; un età media dei poliziotti che supera i 45 anni ed i corsi di allievi agenti organizzati con il contagocce, parco automezzi carenti, carburante razionato, poliziotti ai quali non viene neanche riconosciuta lo stesso trattamento di tutti i lavoratori dipendenti dello Stato ai sensi della Legge sulla Sicurezza sui Luoghi di Lavoro ed altro ancora.

Auspicavamo di leggere una dura presa di posizione sulla insistente mancanza di attenzione verso la città di Pisa sotto il profilo del ripianamento delle piante organiche cronicamente carenti, anche alla luce dei mancati impegni ministeriali del, tanto pubblicizzato, “Patto per la Sicurezza di Pisa”, che dal mese di Giugno del lontano 2010 è ancora disatteso dal Ministero dell’Interno. Speravamo in un intervento politico affinché la città di Pisa potesse veder soddisfatta l’esigenza di garantire la presenza costante sul territorio di almeno due pattuglie del “113”. Pensiamo siano queste le questioni che interessano concretamente al cittadino e non certo una bandiera esposta all’interno di una sede sindacale.

Ma nell’interrogazione parlamentare non si legge nulla che possa riguardare le esigenze della collettività pisana in materia di sicurezza, evidentemente è più importante strumentalizzare “il nulla”, peraltro in un momento sicuramente non facile per il Dipartimento della Pubblica Sicurezza, impegnato in ben altri problemi, ai quali sicuramente non aggiungeremo “il nostro” che per senso di responsabilità vedrà il SILP per la CGIL provinciale dispiegare per tutta la sua dimensione la propria legittima bandiera sindacale all’interno della propria sede.

Fonte: Claudio Meoli, Segretario Generale Sindacato di Polizia

20130726-000240.jpg

By