Il Sindaco Marco Filippeschi sull’irruzione nella sede dell’Arpat: “Un episodio di inaccettabile intimidazione”

PISA – Sull’irruzione nella sede dell’Arpat da parte di ignoti arrivano parole di solidarietà da parte del Primo cittadino Marco Filippeschi.

“Esprimo la piena solidarietà della città ai lavoratori e alle lavoratrici dell’Arpat, la cui sede di Pisa dell’Agenzia è stata fatta segno di un atto inaccettabile d’intimidazione, ad opera d’individui con volto coperto, che hanno fatto irruzione nei locali e hanno fatto scritte minacciose. L’amministrazione comunale, anche di fronte a questo atto ribadisce il rifiuto più netto di ogni illegalità e intolleranza verso istituzioni pubbliche e partiti politici volte a forzare con pressioni violente il confronto pubblico. Siamo fiduciosi degli esiti di una pronta azione delle forze dell’ordine e della magistratura”.

SOTTO IL SINDACO DI PISA MARCO FILIPPESCHI (Foto Pisanews.net)

20131126-184323.jpg

By