Il Tour dell’Arena: un grande successo per ammirare il tempio del calcio pisano

PISA – L’Arena Garibaldi come meta turistca che consente di conoscere a tutti gli sportivi pisani il glorioso stadio pisano in tutti ii suoi meandri e le sue sfaccettature.

Grazie all’iniziativa dell’Associazione Cento, oltre cento sportivi hanno potuto attraversare il corridoio che porta agli spogliatoi, vedere la stanza antidoping, lo spogliatoio dell’arbitro. Ma gli sportivi pisani hanno potuto soprattutto salire le scalette che portano al campo che molti campioni del passato come Maradona, Platini e Bergreen hanno fatto per poi calcare il manto erboso dell’Arena Garibaldi, Stadio Romeo Anconetani.

Carla Battini ha fatto gli onori di casa. A destra Alessio Carli, a sinistra Sandro Soiinas (Foto Michele Bufalino)

Ad inaugurare il Tour dell’Arena e a fare gli onori di casa c’era la figlia del presidente nerazurro Carla Battini: “L’Arena è la casa dei pisani. Sento molto la pisanità e per questo voglio che tutti gli sportivi pisani possano visitare per intero questo glorioso stadio come lo faccio io ed i miei figli tutte le domeniche. Poter vivere l’Arena e aprire le porte di casa nostra, che sta sempre più ad essere in ordine, alla città è motivo di orgoglio. Visitare l’Arena si potrà in futuro anche per i ragazzi delle scuole. Le nostre iniziative continuano anche all’interno dello stadio. Contro la Nocerina ci saranno 1.000 bambini delle scuole calcio sugli spalti e tra il primo ed il secondo tempo si esibiranno sbandieratori e trombettisti delle scuole Comunali”.

Il sottopassaggio che porta alle scalette (Foto Michele Bufalino)

“Il Tour dell’Arena è un iniziativa giusta per mettere in risalto e dare visibilità allo stadio pisano che è giunto a 205 anni” – afferma Fabio Vasarelli, presidente degli Amici di Pisa e uno degli organizzatori del Tour all’interno dello stadio. “Lo stadio viene sempre dipinto come luogo di violenti. L’Arena, poi è un opera architettonica tutt’altro che banale”. Come idee future Fabio Vasarelli ha le idee molto chiare: “Anche se ci sarà la costruzione del nuovo stadio, resta ferma l’idea che l’Arena non deve essere buttata giù. Quindi, no alle speculazioni e non ad accordi per costruire al posto dell’Arena, case o quant’altro. L’Arena a Pisa deve diventare luogo di visite e turismo come il Filadelfia a Torino. Questo è sicuramente un progetto-pilota che potrà essere riproposto anche per le scuole pisane, che potranno attraversare i meandri di questo glorioso stadio.

Poltrone e logo Ac Pisa 1909

Il Tour dell’Arena si è svolto dopo la presentazione del libro “Stadi d’Italia 2” scritto da Sandro Solinas ed edito da “Il Campano” di Marco Castellano.. Alla presentazione del secondo volume di “Stadi d’Italia 2” erano presenti oltre a Carla Battini, Fabio Vasarelli, lo scrittore Sandro Solinas e l’assessore ai lavori pubblici Andrea Serfogli, il giornalista di 50 Canale Alessio Carli, l’assessore allo Sport della Provincia Salvatore Sanzo.

La copertina del libro “Stadi d’Italia” (Foto Michele Bufalino)

By