Il turismo a Pisa. ConfCommercio: “Arrivare in piazza Duomo da Largo Cocco Griffi: è questo il percorso turistico per vedere la Torre!”

PISA – Occorre valorizzare al massimo il percorso turistico che, provenendo dal parcheggio di via Pietrasantina, attraversa Cocco Griffi e arriva direttamente in piazza del Duomo.

E’ questa la richiesta che ConfcommercioPisa ha rivolto al sindaco di Pisa Marco Filippeschi e ai Tour Operator, affinché il flusso di turisti in visita alla Torre non sia disperso in percorsi alternativi, lontani e complessivamente privi di servizi.

20140527-151059.jpg

Una indicazione che, secondo Federica Grassini e Federico Pieragnoli nasce dall’osservazione di un fenomeno strano, per non dire bizzarro: “Molte comitive di turisti e croceristi, arrivati all’intersezione tra via Leonardo Da Vinci e via Contessa Matilde, invece di attraversare per Largo Cocco Griffi destinazione Torre, cambiano direzione e proseguono lungo il percorso anonimo e privo di servizi di via Contessa Matilde. Il serpentone dei turisti costeggia le mura, accompagnati dal rombo dei motori e avvolti nella nuvola di smog di via Contessa Matilde, percorrendo una distanza superiore e un tempo di percorrenza doppio per raggiungere piazza del Duomo”. Eppure, scrivono all’unisono Grassini e Pieragnoli – “il modo più veloce, comodo e fornito di servizi per arrivare in piazza è accedere proprio da Largo Cocco Griffi. Non a caso, lì fu creata una piazzetta, una specie di slargo destinato al Meeting Point, al punto di raccolta per i turisti. Il tempo di percorrenza dal parcheggio scambiatore di via Pietrasantina è brevissimo, una decina di minuti, sufficiente per coprire un chilometro appena di distanza. Il turista che accede da questa parte, può usufruire di ogni tipo di servizi: dai souvenirs alla ristorazione, dal fast food ai prodotti tipici toscani. Oltre a ciò accedere in piazza Duomo da Porta Nuova permette di godere di una vista incomparabile”.

20140527-151233.jpg

20140527-151245.jpg

Per dirottare il massimo dei visitatori nel percorso turistico di Cocco Griffi e quindi realizzare una accoglienza turistica forte di servizi di ogni tipologia, l’associazione propone “la realizzazione di mappe riportanti l’indicazione del percorso riconosciuto, una cartellonistica dedicata, comunicazioni ad hoc indirizzate agli operatorio turistici nazionali e internazionali, oltre il pieno coinvolgimento di tutte le guide che operano a Pisa”. I vantaggi sarebbero molteplici: i turisti avrebbero più tempo per visitare Pisa, usufruire di una pluralità di servizi commerciali e culturali, godere nel massimo fulgore tutta la bellezza dei monumenti pisani.

20140527-151324.jpg

20140527-151331.jpg

You may also like

By