Il Vicesindaco Ghezzi fa lezione di turismo al “Pacinotti”

PISA – All’istituto Pacinotti si è svolta una lezione interattiva con le classi dell’indirizzo turismo tenuta dal Vicesindaco Ghezzi sui possibili scenari dello sviluppo turistico di Pisa.

GhezziFilippeschi

L’incontro rappresenta il punto di arrivo e forse anche l’inizio del progetto “Quale Pisa per te” attivato l’anno scorso in collaborazione con l’Università “Bocconi” di Milano ed il Comune di Pisa. Il progetto aveva per oggetto la rilevazione della domanda turistica attraverso la somministrazione di questionari. Gli studenti avevano partecipato a seminari di formazione tenuti dalla docente C. Mottironi dell’Università “Bocconi” e la rilevazione stessa faceva parte di un’analisi più ampia, “lo studio sulle dinamiche turistiche del Comune di Pisa” frutto di una collaborazione tra il Comune e Fondazione Pisa.

Gli alunni che hanno partecipato frequentano sia l’indirizzo turismo che quello economico-aziendale (indirizzi amministrazione finanza e marketing e sistemi informativi aziendali) hanno lavorato con impegno e serietà, seguiti dall’insegnante Ghilarducci supportata dalle colleghe Bongiovanni e Guerrazzi. L’attività si è svolta nella parte finale dell’anno scolastico 2013/14 ed i ragazzi hanno raccolto circa 350 interviste nei punti nevralgici della città quali l’aeroporto, la Piazza dei Miracoli e la stazione, somministrando i questionari in italiano e in inglese ai turisti ed escursionisti della nostra città. Le problematiche emerse dalla successiva rielaborazione dei dati ad opera dell’Agenzia Ask dell’Università “Bocconi, hanno messo in luce elementi di criticità legati agli aspetti dell’urbanistica, alla mancanza di attrattori come eventi turistici o alla loro non adeguata comunicazione e alla difficoltà di promozione di turismo MICE o low-cost.

Pisa risulta essere comunque una città in grado di fidelizzare i turisti perchè un altissima percentuale di coloro che ritornano (oltre il 90%) consiglia ai propri amici e conoscenti un viaggio con pernotto nella città. Anche la valutazione di chi ritorna dopo tanto tempo è positiva perchè vengono riconosciute notevoli migliorie rispetto al passato. Il progetto ha ottenuto un’ottima valutazione ottima da parte dell’Università Bocconi al punto da essere considerato una nuova ipotesi di collaborazione tra scuole e Università “Bocconi” stessa.
In questa precisa ottica l’incontro rappresenta il nuovo punto di partenza per coinvolgere gli studenti come soggetti attivi nell’apprendimento ed al contempo come promotori di forme di partecipazione attiva per o sviluppo del nostro territorio.

You may also like

By