Illuminazione di Natale. Si parte sabato 1 dicembre

PISA – Pisa si veste a festa ed entra ufficialmente in atmosfera natalizia. Sabato 1 dicembre saranno infatti accese le luci di Natale che si illumineranno al calar della sera in Corso Italia, via San Martino, via di Banchi, via Crispi, Gallerie Gramsci, Stazione, Borgo Stretto, Borgo Largo, via Santa Maria, via San Lorenzo, via San Francesco, via Rigattieri, via Carducci, via Palestro, in aggiunta alle novità di via Garibaldi, via dei Mille, oltre al litorale pisano nei centri di Marina di Pisa, Tirrenia e Calambrone.

Per Corso Italia e Borgo si tratta di una illuminazione di tende a led con effetto flashing, alternate a pacchi regalo di colore bianco e rosso illuminati e fiocchi di colore rosso posizionati all’inizio e alla fine” – annuncia Donatella Fontanelli, referente ConfcommercioPisa per il Centro Storico: “in tutte le altre strade, l’illuminazione prevalente è caratterizzata da cascate con effetto bianco caldo”. Fontanelli esprime un giudizio più che positivo in merito all’organizzazione e al coinvogimento dei commercianti: “molte le novità di quest’anno e direi tutte positive: l’amministrazione comunale ha stanziato il doppio dei soldi rispetto al passato, i commercianti si sono sentiti coinvolti e hanno contribuito in maniera altrettanto determinante, inedita e comunque soddisfacente la partecipazione di catene e franchising all’iniziativa, così come è stata ottima la collaborazione con le ditte specializzate Mixar e Albero di Natale. Per la prima volta il litorale pisano godrà a pieno dell’atmosfera festiva e non sarà considerato un corpo separato dal resto della città, così come altre strade commercialmente importanti che in passato erano state trascurate”.

Non possiamo che ringraziare l’amministrazione comunale sia per l’impegno finanziario assolutamente rilevante sia per la disponibilità a venire incontro alle esigenze dei commercianti” – questo il commento del direttore di Confcommercio Provincia di Pisa Federico Pieragnoli che oltre la soddisfazione esprime al contempo un rammarico: “In realtà le luci di Natale si sarebbero potute accendere almeno una settimana prima. Purtroppo, l’ostruzionismo del consigliere comunale Antonio Veronese, poco comprensibile e dall’effetto nocivo per il commercio e per la città, con la sua pretesa di una audizione in commissione consiliare sul tema, ha provocato uno slittamento nei tempi di montaggio e accensione delle luci in alcun modo addebitabile agli organizzatori”.

Loading Facebook Comments ...
By