Impresa CUS Pisa Basket: batte 107-64 Milano e vola ai CNU 2014

PISA – Chiamatelo dream team. Il Cus Pisa Basket centra l’impresa più incredibile e rocambolesca degli ultimi anni alle qualificazioni dei Cnu, eliminando i padroni di casa di Milano, che non potranno giocare la manifestazione ospitata dallo stesso Cus Milano a fine maggio. La vittoria, arrivata con un vantaggio di oltre 40 punti, è maturata durante una partita nella quale si è visto davvero del grande basket. La selezione convocata e schierata da Forti nel corso di queste qualificazioni è senza dubbio la migliore squadra che il basket pisano ha da offrire.

LA GARA – Il Cus Pisa è ai blocchi di partenza con un pesante passivo di 10 punti da recuperare rispetto alla gara d’andata. La squadra di Forti non si fa intimorire e nel corso del primo quarto, grazie alle giocate di Bertolini, Mariani, Malvone e Lazzeri, getta la base di questa importante partita. Milano risponde dal canto suo con splendide conclusioni da 3, mettendone dentro ben 6 nel corso del primo parziale. I gialloblu però cominciano a macinare punti arrivando a chiudere il quarto con un vantaggio di 12 punti che di fatto annulla subito il gap tra le due squadre maturato durante la gara d’andata. Nel secondo quarto i cussini dominano in lungo e in largo, mentre i milanesi si innervosiscono, costringendo l’arbitro in più di un’occasione a fischiare il fallo tecnico. I cussini arrivano addirittura al vantaggio di + 30 a metà partita. È qui che sale in cattedra l’ottimo Fiorindi, seguito dal preciso e puntuale Dell’Agnello, micidiale ai tiri liberi, oltre a un Tessitori in versione “bronzo di Riace”. Nel terzo parziale Milano viene affossata definitivamente. È qui che si rifà vivo Lazzeri che aveva rifiatato nel quarto precedente e che insieme a Bertolini e ai già citati Mariani, Fiorindi e Dell’Agnello sotterrano gli ospiti fino al +35. L’ultimo quarto è solo ordinaria amministrazione. I milanesi mollano fino al massimo vantaggio di +45 per i gialloblu e Forti mette dentro tutti gli uomini rimasti in panchina fino a quel momento. La gara si chiude 107-64 e la festa gialloblu può cominciare, l’impresa è servita. Adesso si parte per un’altra avventura.

COMMENTO – Emozionato e felice coach Forti, che commenta così: “E’ il successo di un gruppo nato tre anni fa in una epica trasferta a Sassari con un metro di neve. È una soddisfazione da condividere con tutto il movimento cestistico pisano. A Pisa c’è un movimento, nonostante alcuni si ostinino a tenerlo sopito, che può dare tanto al basket nostrano. Adesso andiamo a giocarci i Cnu con determinazione e impegno con questi grandissimi ragazzi, un gruppo eccezionale.”

CUS PISA – CUS MILANO 107-64
Parziali: 35-23, 64-34, 85-54, 107-64
CUS PISA: Tessitori (Folgore Fucecchio), Bertolini (Castelfiorentino), Malvone (Golfo Piombino), Panattoni (Pescia), Falconi (Carrara), Mariani (Pino Dragons), Petrucci (Altopascio), Fiorindi (Altopascio), Lazzeri (Altopascio), Siena (Ies Pisa), Dell’Agnello (Libertas Livorno), Spinelli (Meloria Basket). All. Forti, Ass. Giaconi, Puschi, Marazzato. Dir. Acc. Magnozzi
CUS MILANO: Almansi (Soul Basket), Bassani (Lecco), Bossola (Robur Saronno), Cagner (Cornaredo), Collini (Robur Saronno), Corno (Rovello), De Santis (Osal Novate), Mercante (Virtus Terno), Petitti (Osal Novate), Todeschini (Lecco), Verkys (Mojazza), Villa (Robur Saronno). All. Finkelberg, Ass. Di Benedetto

By