Impresa CUS Pisa Tennis: è in finale di D1

La galoppata del CUS Pisa non conosce ostacoli nel campionato di D1 maschile. Dopo la promozione in serie C, questa volta a cedere sotto i colpi dei gialloblu è la formazione del San Quirichino, autentica corazzata e squadra candidata alla vittoria del campionato da parte di tutti gli addetti ai lavori. È la rivincita della finale del campionato di D2 dell’anno scorso ed in palio c’è l’accesso alla finale per la conquista del titolo di D1. Nonostante l’assenza del professionista Pietro Rondoni, è Marcel Zimmerman ex 299 delle classifiche mondiali a far paura. I gialloblu però non tremano e si giocano tutte le partite a viso aperto.

LE GARE – Entrano in campo i singolari bassi: Paolo Pellegrino, in splendida forma, lascia solo qualche game a Duccio Pellegrini, vincendo per 6-2/6-1 al termine di una partita spigolosa. Vieri Angelucci, rientrato a pieno servizio dopo l’infortunio, si vendica della sconfitta dello scorso anno contro Andrea Bianucci, vincendo per 75-6-4. La grande sorpresa di giornata è la bella vittoria di Alberto Cinelli (3.2) su Pietro Secci (2.7). Il gialloblu, dopo aver vinto il primo set per 6-3, subisce il ritorno del fiorentino, che si aggiudica la seconda frazione per 61. Al terzo Cinelli ritrova brillantezza e va sopra 5-1. Quando tutto sembrava ormai scritto, gli trema un po’ la mano. Secci prova la rimonta, ma il pisano chiude 6-4. Quindi nel quarto singolare Lorenzo Papasidero, leggermente acciaccato, gioca un ottimo match contro Marcel Zimmerman. Il primo set viene vinto dal pisano per 7-6. A questo punto sale in cattedra il tedesco, che innalza il suo livello di gioco e chiude per 6-1 il secondo set. Sotto per 3-1 al terzo, Papasidero si ferma. Ai doppi Tognoni-Cinelli giocano contro Secci-Pellegrini, mentre il duo Papasidero-Angelucci se la vede con Zimmerman-Bianucci. Le due partite sono davvero equilibrate e i primi set si chiudono entrambi con Pisa avanti per 7-6. Anche le seconde frazioni sono tiratissime, e Tognoni-Cinelli conquistano il punto partita vincendo per 6-4, mentre Papasidero-Angelucci chiudono definitivamente i giochi con un secondo 7-6.

FINALE – In questo modo Pisa, inanella la settima vittoria consecutiva che gli vale l’accesso alla finale di campionato contro la vincente tra DLF Livorno e TC Pontedera. San Quirichino a sorpresa viene estromessa dalla corsa al titolo e solo Zimmerman evita il clamoroso “cappotto” ai fiorentini. Anche in questa occasione grande merito va riconosciuto ai giocatori del CUS Pisa che hanno difeso alla grande i colori gialloblu. Tutti gli incontri, singoli e doppio, sono state delle partite di altissimo livello. Il fatto di raggiungere la finale di campionato è un prestigioso risultato che corona gli sforzi fatti sul campo.

By