Imprese, professionisti e cittadini per sostenere le imprese. C’è anche il deputato pisano Gelli

PISA – Imprese, professionisti e cittadini insieme per innovare e sostenere il cambiamento della nostra economia grazie al trasferimento tecnologico e alla ricerca.

Sono questi alcuni degli elementi che caratterizzano l’Associazione Nova (Network, Orizzonti, Valori, Azioni), neonata realtà, fondata dal deputato del Partito Democratico Federico Gelli, membro della Commissione bicamerale per la semplificazione, che conta già oltre sessanta adesioni tra cui molte realtà pisane e toscane operanti in questo settore.

La presentazione si è svolta ieri a Roma con l’incontro dal titolo: “L’innovazione diventa azione”.

Oltre ad una folta platea di imprenditori, professionisti e addetti ai lavori erano presenti il vicepresidente di NOVA e presidente di Forum PA Carlo Mochi Sismondi, Domenico Laforenza direttore dell’Istituto di Informatica e Telematica del CNR Pisa, Paolo Coppola, deputato PD e professore associato di Informatica Università di Udine e Michele Cinaglia amministratore delegato di Engineering.

“Il tema dell’innovazione è nevralgico per il paese – ha spiegato Gelli che nell’associazione riveste anche il ruolo di presidente – ma fuori dall’agenda politica quando ora più che mai abbiamo bisogno di una grande sfida in questo settore per semplificare il rapporto tra Stato e cittadini, ridurre i costi, tagliare gli sprechi e sviluppare l’economia creando nuove professioni e nuovi posti di lavoro. Non esiste in pratica una “politica per l’innovazione”, che vuole anche dire ricerca, trasferimento tecnologico e cambiamento”.

Tra gli obiettivi di NOVA una proposta di legge sui temi dell’innovazione e della digitalizzazione della PA, partendo dalla sanità, stimolare il dialogo tra le imprese che operano nel settore dell’innovazione tecnologica, sostenere una nuova relazione tra pubblico e privato per ridurre i costi e migliorare i servizi offerti ai cittadini.

“Non si tratta di un cambiamento qualsiasi – aggiunge il deputato democratico – ma di un vero processo di innovazione, un rinascimento digitale che punta sulla qualità, su un network di persone e di idee per trasformare le idee in concrete azioni partendo dalla semplificazione e guardando all’innovazione come una politica trasversale che aiuti il Paese a ritrovare se stesso e soprattutto a costruirsi un nuovo futuro perché – conclude Gelli – abbiamo bisogno di idee, azioni positive e non di una rivoluzione nelle strade”. Info: www.associazionenova.it e-mail: info@associazionenova.it

20131219-124505.jpg

By