In oltre 1.800 ai test d’ingresso sperano in un posto di lavoro

PISA – Nella giornata odierna si sono svolti i test d’ingresso per la facoltà di Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria dell’ateneo pisano.

Al banco in più 1.800. I posti in palio sono 276 e a contenderseli si sono presentati 1.840 candidati rispetto ai 1.969 che avevano presentato la domanda e pagato la tassa di ammissione al test. Il 24% di loro è giunto a Pisa dalle regioni del Sud Italia, in totale il 38% veniva da fuori Toscana, e la maggior parte di loro è arrivata accompagnata da genitori che hanno atteso pazientemente ai cancelli d’ingresso la fine della prova.

Test d’ingresso all’ateneo pisano

Il test. Delle 80 domande che componevano il test, quaranta erano di cultura generale e ragionamento logico, diciotto di biologia, undici di chimica e  matematica.

Le impressioni. Raccogliendo le prime impressioni dei ragazzi alla fine della prova, sono i quesiti di biologia ad aver dato più grattacapi agli aspiranti studenti di Medicina. Nessun problema particolare, invece, per i quesiti di cultura generale che, sempre a dire dei ragazzi, erano volti a verificare più le capacità di ragionamento rispetto alla conoscenza di nozioni generali.

I prossimi appuntamenti. Sono fissati con le prove di ammissione ai corsi a numero programmato dell’Università di Pisa sono il 5 settembre con il test per Scienze del turismo (90 domande arrivate per i 60 posti disponibili), il 6 settembre con il test per Ingegneria edile e architettura (141 domande per 97 posti) e il 7 settembre con Biotecnologie, Scienze biologiche e Scienze naturali (924 domande totali per rispettivamente 75, 350 e 130 posti).

By